La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

domenica 9 dicembre 2007

La sicurezza sul lavoro: un'utopia sociale!

Quattro morti a Torino in una fonderia?
E tutti quei morti evitati per un pelo di cui non si parla?
Alla fonderia di Maerne di Martellago a Venezia, la Pometon (Polveri Metalliche Toniolo), ero da poco smontato dal turno di lavoro quando esplose un filtro. Decine di bulloni furono sparati come proiettili di una pistola in tutte le direzioni e fu solo una coincidenza se nessuno si ferì ma fu provocato un grande panico in paese. Poi i filtri li hanno controllati e sostituiti, ma altre abitudini sono rimaste. Come quella notte che per aprire dei silos la scala, priva delle sicurezze, mi sparì da sotto i piedi e io rimasi attaccato a fare tarzan per una decina di minuti. Gli altri operai della squadra stavano dormendo per recuperare la stanchezza del "doppio lavoro" che facevano con la complicità della direzione che proprio perché era a conoscenza del loro doppio lavoro poteva controllarli mediante il ricatto (iscritti CGIL).
E quando protestai perché la scala (scala ad appoggio) era priva dei piedini in gomma e veniva appoggiata spesso sul pavimento in cui abbondava graniglia di ferro la risposta da parte del "responsabile" fu: "Non si è lamentato nessuno, ti lamenti solo tu!" mentre la risposta di un operaio anziano, presente, fu: "Una volta era peggio!".
Come quella volta che sempre nello stesso stabilimento, ma a S. Giorgio, un attrezzo cadde provocando una fiammata perché il pavimento era pieno di polvere di magnesio. La fiammata investì l'operaio che cadde e morì.
E poi risolvono i loro problemi riccattando gli interinali. Sia la direzione che gli operai iscritti alla CGIL. E' col ricatto che viene gestita la fabbrica, non seguendo le norme. Chi chiede di rispettare le regole minime di sicurezza è sempre il rompicoglioni che deve essere emarginato e possibilmente allontanato dalla fabbrica, non importa con quali motivazioni.
Si tratta sempre delle abitudini del Veneto, della parrocchia applicate al lavoro, driblando regole e ricattando quegli operai che chiedono sicurezza: i rompicoglioni!
Poi, è di oggi la notizia che 43 fra operai e impiegati della Pometon di Maerne verranno messi in cassa integrazione (su 206) per la ristrutturazione dello stabilimento. Quando si aggrediscono i livelli di sicurezza del lavoro si è costretti a ristrutturazioni continue per adattare le situazioni produttive alla paura che vengano scoperte le azioni illegali con le quali si gestiscono i rapporti di lavoro.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo