La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

mercoledì 23 gennaio 2008

Educazione e ossessione nella quotidianità dei veneti.

Si tratta di un altro sistema usato nel Veneto.
Non siamo a livelli della mafia, ma siamo alle rappresentazioni dell’educazione propria della chiesa cattolica.
Proviamo a leggere la notizia:


Venezia: tentato omicidio, arrestati padre e figlio
23 Gennaio 2008, 06:24

PORTOGRUARO (Venezia) - Arrestati padre e figlio di Salute di Sastino di Livenza, nel veneziano. Sono accusati di tentato omicidio pluriaggravato. Le indagini erano iniziate ad agosto dello scorso anno quando un 35enne sfuggì a un agguato mentre stava tornando a casa. Scavando nel passato del 35enne, i carabinieri scoprirono che la sua famiglia - tra il 2000 e il 2003 - aveva avuto dissidi con i vicini di casa. Una pista che si è rivelata esatta e che ha portato ai due arresti. La pistola utilizzata per il tentato omicidio è stata trovata nascosta sulla spiaggia di Porto Santa Margherita di Caorle. (Agr)

http://www.instablog.org/ultime/12658.html

I diverbi sono il frutto di una sovraesposizione emotiva delle persone all’interno di conflittualità quotidiane che non risolvendosi, aprendo le persone verso altre e diverse progettualità quotidiane, finiscono per rinchiudere le persone nel conflitto. Il conflitto, quel conflitto, si trasforma in ossessione psicologica nelle cui rappresentazioni, che vengono immaginate e pensate dall’individuo, l’individuo si rappresenta come l’assoluto, il dio, che ha il diritto alla vendetta. Lui è “il dio degli eserciti” al quale ogni nemico deve piegarsi. Così è, sempre, quando le conflittualità quotidiane non vengono risolte e superate in una trasformazione continua che permette di superare il presente. Quel presente che nell’ossessione tende a fissarsi nell’individuo come la VERITA’ alla quale l’individuo deve sottomettersi.
La fissazione nella verità, che il soggetto manifesta nella sua realtà quotidiana, è uno degli effetti dell’educazione cristiana che finisce per accecare l’individuo sulle conseguenze e le implicazioni di ogni suo gesto. Quando il sistema educativo cristiano, come qui nel Veneto, è articolato e capillarmente diffuso in tutto il territorio, agli occhi dello spettatore, questa incapacità dei veneti di risolvere in maniera sociale, collettiva, all’interno delle norme Costituzionali, il loro vissuto quotidiano, appare come una caratteristica caratteriale o culturale finendo per accecare lo spettatore che, fissando lo sguardo su una realtà culturale, perde di vista le violenze e le imposizioni che hanno imposto questi caratteri ossessivi.
La cronaca ci presenta dei fatti estremi in cui queste caratteristiche venete si esprimono, ma è compito della società civile individuare i canali attraverso i quali queste caratteristiche si impongono sui veneti.

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.Le Parmesan, 8
30175 Marghera – Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it