La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

mercoledì 16 luglio 2008

Il Veneto e l'abitudine a truffare

In Veneto questi comportamenti sono normali. Appartengono a quei comportamenti acquisiti nelle parrocchie. L’altro deve essere raggirato giocando sui sentimenti. Tu sei buono e l’altro lo devi far sentire un verme emotivo se non soddisfa la tua richiesta. E’ la tecnica del prete cattolico. La tecnica del raggiro. La tecnica dell’inganno che presuppone che l’altro, quello che devi truffare, faccia scattare la sua immaginazione quando usi alcune parole. Dio buono, onlus, aiuto oncologico, beneficenza: sono tutte parole che nell’immaginario di chi ascolta fanno scattare immagini, definizioni e significati predisponendolo per farsi raggirare.



TRUFFE: PUBBLICITA' FASULLE, PROSTITUZIONE,
QUATTRO IN MANETTE

(AGI) - Venezia, 16 lug. - Vendevano spazi pubblicitari inesistenti, annunciavano di devolvere i ricavati ad associazioni benefiche, specialmente quelle per la lotta al cancro, adescavano ragazze promettendo un futuro da modella avviandole invece verso la prostituzione. Con una lunga lista di reati, aggravati dall'associazione a delinquere, sono state arrestate dalle squadre mobili di Venezia e Pesaro quattro persone. Gli arrestati sono: Andrea Romor, veneziano cinquantenne che abita a Mogliano Veneto (Treviso); Mihaela Istrate, romena di 24 anni, convivente di Romor; Avendrace Cherchi, 49 anni, abitante a Vigodarzere (Padova); Tonino Bonfitto, pesarese di 50 anni. Le indagini della polizia sono partite un anno fa dalla denuncia di una ragazza che aveva risposto ad un annuncio per un casting che le avrebbe aperto le porte del mondo del cinema. La giovane ha raccontato invece di essere stata subdolamente avvicinata con proposte poco pulite riguardanti prestazioni sessuali a pagamento. Una pratica che aveva coinvolto parecchie giovani, come hanno accertato gli investigatori. I quattro inoltre, vendevano sistematicamente spazi pubblicitari inesistenti: sono 17 le truffe accertate finora in varie citta' venete. Tutti gli arrestati sono indagati per associazione a delinquere e truffa, Romor e' accusato anche di favoreggiamento della prostituzione. (AGI)

Tratto da:
http://www.agi.it/venezia/notizie/200807161215-cro-r012170-art.html


Tutti i truffatori usano tecniche simili. Nel Veneto, quanto è la mia esperienza, è una tecnica di uso quotidiano. Spesso non serve nemmeno per ottenere prestazioni illegali, ma per ottenere cose di cui le persone hanno diritto. Poi, una volta imparato ad applicare la tecnica nella quotidianità, alcuni la usano anche per delinquere. Solo che è un delinquere che coinvolge la struttura emotiva della vittima e speso i danni che provoca non sono solo quelli del reato commesso, ma ci sono strascichi di natura psicologica.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it