La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

lunedì 1 settembre 2008

Il velo della musulmana, i balordi travisati a Napoli e la cocaina come digestivo!

In Veneto succede anche questo:


Schio - Vicenza
Assume cocaina come "digestivo" ...

Assume cocaina come "digestivo" per il dopo-pasto C. G., trentenne domiciliato a Schio, dopodiché sale da solo in auto, una Fiat Uno, si mette alla guida, transita per via Carducci, gira a destra su via Fusinato in direzione Santa Croce e, dopo una settantina di metri, improvvisamente sbanda sulla sinistra andando a sbattere sullo stipite in pietra dell'ingresso al civico 15.
Il botto, alle 14,10, è forte e richiama in strada i residenti della zona. L'auto appare accartocciata nella parte anteriore. Dagli stessi che accorrono sul luogo del sinistro viene lanciato l'allarme al Suem e al comando di polizia municipale. Gli interventi sono rapidi, e C.G. viene estratto dall'auto cosciente, ferito e sanguinante alla testa (probabilmente per il colpo sul vetro dell'auto), e trasportato al Camillo De Lellis per i controlli di rito, accompagnato da una pattuglia dei vigili.
Dalle analisi emerge la presenza nell'organismo di cocaina e morfina. Sostanze che congelano a C.G. la patente, trattenuto precauzionalmente in ospedale. L'auto, inservibile è stata rimossa dal soccorso stradale. Il comando della polizia locale sta approfondendo le indagini per definire nei particolari il sinistro, e segnalare il fatto agli organi competenti. L'incidente poteva provocare vittime, per il continuo passaggio di ciclisti sulla pista ciclabile posta a sinistra della carreggiata.
Vittorino Bernardi
Tratto da:
http://www.gazzettino.it/VisualizzaArticolo.php3?Luogo=Bassano&Codice=3891820&Data=2008-8-30&Pagina=5

Così, tanto per gradire.
Ma la cosa che ancora non ho capito è questa:

Una donna di fede musulmana si presenta con il velo e un guardia sala si improvvisa poliziotto, fra il plauso di molte Istituzioni, e la caccia dal museo. Dopo di che vedo qualche centinaio di balordi, volto mascherato in presenza della polizia a Napoli e a Roma e molti di loro con bastoni e la polizia NON INTERVIENE!
Il mio dubbio è questo: o la polizia è complice dei balordi, in quanto appartiene alla stessa fede religiosa e allora non vuole offendere il sentimento religioso di chi si travisa, o la polizia, che rappresenta le Istituzioni, è fatta di vili che preferiscono applaudire al guardia sala anziché far rispettare la legge contro quei balordi.

A differenza dei balordi di Napoli, io sono uno di quelli che pensano che la legge è uguale per tutti e il significato del travisamento dei balordi aveva il vero intento di impunibilità nel delinquere, a differenza della donna che ostentava la sua fede religiosa.
C’è da chiederci: CHI E’ RAZZISTA?
Il guardia sala che ha vessato una donna o la polizia che non è intervenuta contro i balordi?

Appare ovvio, in questa situazione, come i Veneti trovino del tutto normale prendersi una dose di cocaina come digestivo, perché se inizi a porti questi quesiti non ne vieni più fuori, visto che si è smarrito il senso della Costituzione!
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it