La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

mercoledì 10 settembre 2008

La Festa dei Veneti e i Pagani della Federazione Pagana

Di tono diverso è l’articolo apparso su Il Mattino di Padova che, sicuramente, riprende l’articolo de Il Gazzettino del giorno precedente rimettendo la questione della partecipazione della Federazione Pagana alla festa, in carreggiata.

Scrive il quotidiano Il Mattino di Padova del 10 settembre 2008:

Pagani alla Festa dei Veneti: il parroco scandalizzato, Raixe dà colpa al chiasso

Cittadella Raixe venete e pure pagane? Ma il Veneto non era “cattolicissimo”? Distinguo d’alta filosofia e qualche scintilla, a margine della Festa dei Veneti dello scorso weekend. Dal pulpito, l’arciprete don Remigio Brusadin, disturbato da un eccesso di rumori, domenica ha sollecitato i fedeli a prendere l’iniziativa: “Se qualcuno di voi conosce gli organizzatori, dica loro che ci sono molti veneti anche dentro questo Duomo, non solo lì fuori”. Davide Guiotto, presidente di Raixe Venete, non vuole urtare la chiesa.

“Siamo sempre stati rispettosissimi degli orari delle messe” precisa Guiotto che minimizza: “Don Remigio Brusadin non era arrabbiato per la presenza della Federazione Pagana o di sacre Radici” (che crede nel paganesimo, nel politeismo e nella stregoneria ndr); quello che lo ha disturbato sono stati alcuni suoni, i ragazzi del concerto stavano provando il service. Forse c’è stato qualche rumore di troppo, ci spiace se questo ha creato dei problemi, staremo più attenti”. Ma i veneti in piazza Pierobon si riconoscono nei riti pagani delle bancarelle? “Per carità, noi accogliamo anche i tradizionalisti cattolici che celebrano la messa in latino”. Non esattamente allineati con la dottrina di Ratzinger. Conclusione: “Non ci schieriamo con nessuno” Guiotto ritorna sulla polemica che ha investito Luca Zaia. “Unica nota negativa, dalla quale l’associazione culturale Veneto nostro – Raixe Venete, organizzatrice della manifestazione si dissocia in toto, è stata la contestazione organizzata da sparuti gruppi, per niente sostenuti dal restante pubblico, sul tema delle “quote latte”, tema sul quale il ministro ha dato ampia spiegazione”. (s.b.)

Non ci sono stati molti articoli relativi alla Festa dei Veneti.
E’ sintomatico che gli unici articoli che sono usciti abbiano la necessità di mettere al centro della festa di Raixe Venete i Pagani della Federazione Pagana.
Come se qualcuno avesse detto: “Possiamo ignorare tutto, ma non i Pagani della federazione Pagana”.
E si che ci siamo limitati a parlare del paleolitico, del Neolitico, della Plasticità Cerebrale, del Cervello nello stomaco, dei Neuroni specchio.

Lo scorso anno abbiamo parlato del Bosco Sacro di Jesolo e abbiamo presentato i video di “MAGIA STREGONERIA E PAGANESIMO POLITEISTA COME STRATEGIA DI USCITA DALL’ORRORE CRISTIANO”; l’anno precedente ancora abbiamo presentato gli Dèi degli Antichi Veneti e prima ancora la conferenza sugli “Gli antichi Veneti nell’attualità”.
Ma forse, i cristiani si infuriano quando parli dell’uomo, della sua intelligenza, delle sue potenzialità. Potenzialità e possibilità proprie della sua specie e non di un dio pazzo cretino e deficiente che pretende di possedere l’uomo e di imporgli la “sua” verità.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it