La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

lunedì 24 novembre 2008

Il giornale La Tribuna di Treviso e la sua attività di stupro di minori al servizio dei cattolici

Come è risaputo, la Tribuna di Treviso è un giornale che spesso si presta alla diffamazione. Come Il Gazzettino, è un giornale molto attivo nella distruzione del tessuto sociale del veneto. Ha sempre appoggiato farneticazioni razziste e naziste nella speranza di essere accolto favorevolmente da gente come Gentilini.
Non stupisce, pertanto, questo suo servizio al fine di diffamare le persone e trovare accoglienza presso la Curia: non fa forse la stessa cosa la Procura della Repubblica di Treviso?
Non ha forse sempre trovato impunità la chiesa cattolica nella sua attività di stupro dei minori in provincia di Treviso? La magistratura non inquisisce; i giornali non informano; e, dunque, i bambini possono essere stuprati costretti in ginocchio davanti ad un criminale assassino qual è il dio dei cristiani in assoluto disprezzo del Dettato Costituzionale e della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (già, perché sia per i cattolici che per i magistrati cattolici i bambini non sono persone, ma solo bestiame al quale si può impunemente stuprare il futuro!)
Riporto il comunicato di Marco Dimitri.



Cattoliche bugie di Bepi Bisetto
Lunedì 24 Novembre 2008 14:06

Forse dovevo inserire ques't articolo nella sezione dedicata all'umorismo anche se in realtà l'argomento è terribilmente serio. Apprendo dal quotidiano "Tribuna di Treviso" del gruppo "la Repubblica" che un certo Bepi Bisetto del famigerato GRIS (Gruppo Ricerca Informazioni sulle Sette gestito dalla Curia) rilascia farneticanti dichiarazioni al merito dei Bambini di Satana. L'articolo è datato 17 novembre 2008 . Nessuno dei Bambini di Satana ha mai conosciuto questo Bepi Bisetto e questo la dice lunga sulla serietà delle sue ricerche. Egli dichiara che i bambini di Satana sono attivi anche a Treviso e ne evidenzia la pericolosità sociale. Ho chiamato la redazione del giornale per una smentita ma il direttore si è defilato evitando ogni umano confronto. Quello che dispiace è che a rimetterci siete voi cittadini invasi da articoli di giornale a caratteri cubitali nel tentativo di cattolicizzare le vostre libere menti.
Questo Bepi Blisetto il cui nome potrebbe fare pensare ad una burla, si è mostrato estremamente disonesto, per futili motivi religiosi ha rilasciato false dichiarazioni verso le quali non mancheremo di prendere provvedimento.Bepi Bisetto , forse vittima di un'allucinazione, afferma che il nostro gruppo cela attivisti anche a Treviso, evidenzia un ostro agire scorretto e ci definisce "setta". Ripeto per l'ennesima volta che il gruppo dei Bambini di Satana agisce allo scoperto da 25 anni e si confronta coi cittadini, diffonde libere informazioni tramite materiale stampa, free download, interventi pubblici, televisione, stampa. Altro che setta!Anzi, l'articolo dimostra come la Chiesa Cattolica di Roma col suo agire fraudolento sia la madre di tutte le sette.
Marco Dimitri


Tratto dal sito:
http://bambinidisatana.com/index.php?option=com_content&view=article&id=399:cattoliche-bugie-di-bepi-bisetto&catid=58:bds&Itemid=182


Riflettete quando leggete la Tribuna di Treviso o il Gazzettino: i loro articoli sono quasi sempre veri e propri atti di terrorismo. Atti con cui destabilizzare la società civile.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it