La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

mercoledì 17 dicembre 2008

Berlusconi e il suo inganno per ridurre in miseria i cittadini: povero Veneto.

Appare del tutto evidente il progetto di aggressione contro la società civile messo in atto dal Governo Berlusconi che anziché mettere in guardia i cittadini affinché si possano difendere da quanto sta avvenendo, li incita ad esporsi finanziariamente affinché siano disarmati rispetto ai prossimi accadimenti finanziari.
Siate fiduciosi: dice Berlusconi e Tremonti ai cittadini.
Intanto la banca centrale USA ha portato il costo del denaro a tasso zero: è solo carta straccia!
Così i cittadini non mettono in atto le difese nei confronti di quanto sta avvenendo e si ritroveranno ad elemosinare. Per contro la chiesa cattolica, con l’aiuto di Berlusconi, Tremonti e Veltroni, trasformerà i cittadini in accattoni.
Povero Veneto che hai distrutto il tuo territorio riempiendolo di capannoni e non sai cosa ti sta capitando.
In merito alla Crisi in atto ho appreso da una persona molto affidabile e seria che opera ai massimi vertici, che la Crisi italiana vera arriverà a partire dal febbraio 2009.
E crescerà ancora di più da aprile ad agosto 2009. Mi ha confidato con notevole preoccupazione che da alcune analisi accadrà la seguente cosa: da febbraio-marzo 2009 l’Italia apprenderà in maniera più che chiara che non ci saranno più soldi circolanti sul mercato.
Gli investimenti si bloccheranno drasticamente.
Ma il colpo finale del crack arriverà a cavallo della pausa estiva 2009 nella quale dal ritorno dalle ferie la maggior parte degli italiani si troveranno licenziati, oppure in cassa integrazione, molte aziende piccole-medio-grandi falliranno a catena o saranno già fallite o comunque saranno insolventi. Sarà difficilissimo far tirare fuori i soldi a chiunque, anche sulle cose dovute da riscuotere di vecchi lavori. Chi deve incassare spettanze gli sarà impossibile. Quindi è bene farlo al più presto evitando di lasciare situazioni aperte. La crisi-crack sembrerebbe che durerà fino al 2011 e forse oltre. Conoscere in anticipo il probabile quadro dei prossimi mesi potrebbe aiutare per decidere diversamente delle proprie scelte. Anche se il quadro potrebbe essere anche peggiore. E’ comunque saggio stare molto all’erta e non fidarsi delle false informazioni diffuse dai media sapendo che gli organi di informazione appartengono e quindi obbediscono ai gruppi finanziari.
Siate fiduciosi; non seminate catastrofismo, dice Berlusconi con le reti mediaset. Guardate quanta allegria, ma dove vuoi che sia la crisi. Abbiamo fatto la Social Card, per permettere ai cittadini di elemosinare nei negozi che noi vogliamo.
Dov’è la crisi?
E Veltroni aiuta Bossi a stuprare i cittadini rendendoli inconsapevoli delle trasformazioni a cui la società occidentale andrà incontro.
IMPARATE A DIFENDERVI, almeno voi che leggete: se non agirete ora con intelligenza, domani sarà tardi e sarete costretti a vivere in uno stato emergenziale continuo che vi impedirà di progettare.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it