La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

domenica 21 dicembre 2008

Perché in un convegno sui diritti umani ci sono due relazioni sull'integralismo islamico e nessuna sul fondamentalismo integralista cattolico?

E’ difficile capire qual è il rapporto con gli islamici in questo contesto storico.
La professoressa Ida Zilio Grandi ci ha spiegato il senso di alcuni versetti legati alla conversione e alla miscredenza.
Come Pagani, gli islamici ci avrebbero ammazzato se non ci fossimo convertiti. Ma questo lo facevano anche i cristiani.
La mia stessa generazione di stregoneria nasce proprio quando Carlo Magno tagli la testa a 4.500 Pagani Sassoni dalle scelte degli ultimi seguaci delle religioni misteriche.
Capire:

http://www.stregoneriapagana.it/convegnoziliograndi.html

Capire ma chiedersi anche un perché.
Perché in un convegno dedicato ai Diritti umani ci sono due relazioni di censura all’ideologia della conversione islamica e nessuna relazione all’ideologia della conversione cristiana?

Riflessioni relative al Convegno di Studio dal titolo “Diritti Umani e Religioni: il ruolo della libertà religiosa” tenuto a Venezia dal 4 al 6 dicembre 2008 e organizzato dal CIRDU (Centro Interdipartimentale di Ricerca sui Diritti Umani) dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Osservazioni sulla relazione svolta dal professoressa I. Zilio Grandi “Il diritto alla libertà religiosa nel contesto islamico.”

Per il momento ho commentato, in maniera diversa e più o meno attenta, dodici relatori coprendo l’arco delle tematiche della libertà religiosa in molti campi e in molte zone geografiche.
Mi rimane da commentare l’intervento della professoressa Barbara de Poli e poi penso di aver fornito un quadro non solo delle tematiche relative alla libertà religiosa nel mondo, ma anche come viene intesa la libertà religiosa dall’integralismo fondamentalista cattolico ben manifestato in questo Convegno di studio da tutti i relatori (anche coloro che avrebbero voluto essere un po’ più obiettivi, erano chiaramente intimiditi). E’ stato manifestato non solo per quello che hanno detto, ma anche per quello che non hanno detto e avrebbero potuto dire.
Con questo tipo di professori è comprensibile come in Veneto gli islamici trovino un’enorme difficoltà a trovare un luogo di culto in cui pregare.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it