La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

venerdì 16 gennaio 2009

AnnoZero: la vergogna dell'esaltazione del nazismo!

La cosa più vergognosa ed offensiva accaduta ad AnnoZero nella trasmissione del 15 gennaio 2009?

L’esaltazione e la giustificazione del genocidio fatto da alcuni ospiti.
La volontà di opporre al genocidio della popolazione Palestinese, le giustificazioni degli ebrei!

E’ come se all’olocausto di Auschwitz e Dachau si tollerasse di opporre le giustificazioni degli aguzzini nazisti!

Gli uomini sono giuridicamente uguali, ma aguzzini e vittime non sono uguali.

Il gioco della propaganda delle televisioni di Berlusconi fanno apparire gli aguzzini delle vittime per consentire loro di continuare il genocidio, ma è vergognoso vedere degli ebrei italiani che giustificano il genocidio dei Palestinesi infangando gli italiani. Le televisioni tentano di giustificare il genocidio, come hanno giustificato il genocidio in Iraq con le “armi di distruzione di massa” e i giornalisti RAI e Mediaset nemmeno se ne sono ancora vergognati della loro attività di genocidio di un milione di iracheni: la vergogna di quel genocidio, fatto in disprezzo delle norme Costituzioni costituisce vergogna per ogni militare italiano (mica siamo in una società fascista in cui l’obbedienza giustifica l’atto di terrorismo nei confronti della Costituzione).

Ci si indigna quando gruppi di destra inneggiano al razzismo contro gli ebrei, e si è tollerato, in tutta la trasmissione, che venisse giustificato il genocidio nei confronti dei palestinesi fatto dagli ebrei. Un genocidio che è iniziato nel 1948 in maniera sistematica.

Eppure davanti al macello dei bambini che Vauro ha voluto ricordare disegnando dei giocattoli, un’ospite si è subito precipitata per ricordare anche il braccio della bambina israeliana. Questa delinquente (madre di un aguzzino ebreo) si è preoccupata di opporre al genocidio degli ebrei i bambini macellati durante i bombardamenti alleati della Germania? Questa delinquente si è permessa di farlo ingiuriando l’Italia e dimenticando che gli ebrei sono degli invasori che hanno rubato terre, case e la vita di milioni di persone. E che queste milioni di persone sono state trasformate in bestiame da macello.
Oppure l’altra ebrea che si divertiva a macellare di bombe i palestinesi (militare ebrea) si è permessa di deridere i palestinesi perché gli ebrei avevano costruito mentre i palestinesi non erano riusciti a costruire nulla! Per lei questo giustificava il diritto degli ebrei di rubare terre e di macellarli.
Che differenza c’è fra l’atteggiamento di questa ebrea e quello degli aguzzini nazisti dei campi di sterminio di Auschwitz che insultavano e deridevano i prigionieri prima di metterli nelle camere a gas?

Un ebreo imbecille si è permesso di intimare alle persone di non paragonare il massacro di centinaia di migliaia di palestinesi alla Shoah. Come si permette questo verme, adoratore di un dio assassino che della Shoah si divertiva, a giustificare il genocidio dei Palestinesi fatti da lui, con la Shoah avrebbe subito? Moccioso impara il rispetto: quella gente è morta indicando la dignità dell’uomo, non per giustificare un tuo diritto al genocidio. Il nazismo non lo hanno combattuto gli ebrei di oggi. Lo hanno combattuto gli zingari, gli omosessuali, chi aveva ideali politici, non gli ebrei! L’ideologia ebrea era l’ideologia dei nazisti: erano le idee religiose e sociali degli ebrei che facevano funzionare le camere a gas.

Ed è proprio perché ci si è dimenticato questo, o forse le persone si vergognavano di analizzare le reali condizioni ideologiche e psicologiche che portarono all’ideologia dello sterminio nazista, che è stato possibile all’Europa, per varie motivazioni, chiudere gli occhi sull’ideologia religiosa cristiana ed ebrea.

Mi ha colpito la vigliaccheria di un personaggio che, passava come un esperto militare, sfoggiava motivazioni e perché del genocidio a Gaza.
Il suo atteggiamento era VERGOGNOSO!
Il genocidio di Gaza, voluto dagli ebrei, ha una sola motivazione: il genocidio!
L’annientamento dei palestinesi e la distruzione del maggior numero di infrastrutture in modo da aggravare le condizioni nel campo di sterminio qual è Gaza. Solo quella è la motivazione!
La ricerca dei “razzi” è una motivazione buona per la propaganda. Dai tunnel non passano armi, ma cibo e sopravvivenza per chi sta nel campo di sterminio di Gaza. Solo dei criminali fingono di non vedere come ad Hamas proprio Israele abbia fornito mezzi assolutamente inefficienti (vere e proprie pistole ad aria compressa come i razzi Kassan) al solo scopo di avere pretesti per ammazzare i palestinesi. Come Israele solleciti i coloni ebrei a sottrarre terre e spazi vitali e a divertirsi a fare il tiro al bersagli ai palestinesi in gabbia!

Nella trasmissione di Anno Zero abbiamo assistito a vere e proprie profusioni di nazismo dove le persone macellate erano solo bestie da ingiuriare. Chi costringe i palestinesi a diventare dei kamikase se non il terrorismo ebreo che li priva di ogni futuro dopo aver rubato loro case, terra, e vita?
Se quelli che abbiamo visto in televisione sono gli ebrei italiani, questi hanno insultato le norme più elementari del vivere civile esaltando il nazismo e il razzismo.
Vergognoso è stato anche l’atteggiamento di Lucia Annunziata che, in piena tradizione del giornale Il Manifesto, ha in sostanza dichiarato che le persone che vengono macellate non hanno diritto ad esporre le loro ragioni. Devono farsi macellare e stare zitte.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it