La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

mercoledì 7 gennaio 2009

Gaza e gli ebrei: il delitto di genocidio non cade mai in prescrizione!

Gaza è diventato un campo di sterminio. Un campo di sterminio in cui gli ebrei si divertono a fare il tiro a segno ai suoi abitanti.
Martini, cardinale cattolico, ha affermato che Gaza sembra un campo di concentramento. In realtà è un campo di sterminio. Prima era un campo di concentramento. Un campo di concentramento nel quale gli ebrei si divertivano a distruggere le scuole, le infrastrutture, l’agricoltura. Sottraevano terre con i coloni ebrei per affamare i Palestinesi. Distruggevano ogni possedimento Palestinese occupandolo e costruendo avamposti militari dediti al terrorismo finalizzato ad affamare la popolazione palestinese. Non un solo giornalista occidentale trasmette le notizie dalla parte Palestinese. Come nei campi di sterminio nazisti gli ebrei non avevano diritto a comunicare, così gli abitanti di Gaza non hanno diritto a comunicare con il mondo e vengono diffamati dagli ebrei.

Se ieri si è accusata la Germania di fare razzismo e nazismo, oggi la stessa politica di razzismo e nazismo viene fatta dagli ebrei di Israele finanziati dagli ebrei in giro per il mondo che in assoluto disprezzo delle regole internazionali finanziano il terrorismo internazionale. Ha ragione Schifani: come ieri era con i nazisti, oggi è con Israele. Schifani appoggia ogni attività volta al genocidio di matrice razzista. Per questo motivo si schiera con Israele che oggi rappresenta il nazismo. Per questo motivo Schifani ha minacciato i cittadini affermando che chi è contro Israele è contro il sionismo, come se essere contro il sionismo fosse un delitto. Un delitto è essere dalla parte di chi pratica il genocidio di popoli col solo scopo di praticare il genocidio compiacendosi del genocidio. Questo è contro la dignità umana; non l'essere contro Israele o gli ebrei. Un delitto non è meno delitto se a commetterlo è un Tedesco nazista, un Italiano fascista, un Israeliano ebreo o un Italiano cattolico o, ancora, un Tedesco protestante. Si condanna il delitto e l'ideologia che incita al delitto: come la nazista, l'ebrea, la fascista, la cristiana e la musulmana, quando gli uomini non sanno mediare fra il proprio credo ideologico-religioso e la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo.

L’attività di terrorismo messa in atto dai media da qualche tempo ha fatto sparire la popolazione palestinese: oggi sono tutti militanti o fondamentalisti. Quando combattono casa per casa per difendersi dall'aggressione ebrea, vengono accusati dai media di mettere i bambini nelle case dalle quali sparano per difendersi e gli ebrei per macellarli.

Lo so; è una strage.

E’ proprio perché gli ebrei fanno le stragi, come insegna loro il loro dio, che Fini ha visto bene di appoggiare Israele: ieri nazista e razzista con Almirante e la chiesa cattolica, oggi, nazista e razzista con gli ebrei e la chiesa cattolica.
Sempre e solo razzista e nazista: non importa con chi!

Ehud Olmert va equiparato a Goebbels e Peres ad Hitler. Sarà necessario un processo di Norimberga contro gli ebrei di Israele per i crimini di genocidio che hanno commesso in questi settanta anni contro il popolo palestinese. Un processo di Norimberga per i milioni di deportati, per i milioni di ammazzati dagli ebrei che hanno rubato loro case e terre affamandoli e distruggendone la cultura.
La propaganda nazista può tentare di far passare la popolazione di Gaza come tanti militanti sui quali gli ebrei possono fare il tiro a segno ed ammazzarli come fossero bestiame inumano, esattamente come la Germania di Hitler faceva con gli ebrei nel campo di sterminio di Dachau o Auschwitz.
E’ stata ridicola la condanna di Israele per il genocidio di Sabra e Chatila, Israele e gli ebrei vanno processati per il genocidio di tutto il popolo Palestinese. Il sangue del genocidio ricade sulle mani di Schifani, Fini, Berlusconi, Frattini, che in maniera razzista e nazista ritengono che ci siano popoli che si possano impunemente sterminare.
Come ieri ritenevano normale sterminare gli ebrei, oggi ritengono normale che gli ebrei sterminino i palestinesi: nel frattempo hanno iniziato a schedare i Rom anziché fornire loro, prima, i servizi sociali di cui avrebbero diritto come cittadini italiani ed europei.
Quando qualcuno ritiene che qualcun altro si possa schedare e sterminare, allora non c’è limite allo sterminio specialmente quando lo sterminio è ordinato da dio al suo popolo eletto: sia esso quello degli ebrei, la razza ariana di Hitler e Mussolini o il popolo di dio di "santa madre chiesa".
Inoltre, chi ha subito un genocidio ha il diritto di chiedere giustizia, non quello di fare il genocidio nei confronti di altri popoli!
I delitti contro l'umanità non cadono mai in prescrizione.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it