La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 27 gennaio 2009

Giorno della memoria della SHOAH.

Come si onora quella memoria?
Dal momento che quei macellati, in quell’orrore, non li si possono riportare in vita, nè si possono processare i criminali politici che organizzarono il macello e le leggi razziali, si possono tuttavia censurare quei comportamenti e le espressioni ideologiche che allora furono supporto del genocidio. Quei comportamenti ieri hanno macellato quelle persone; oggi ne macellano altre.

E’ vergognoso che oggi si macellino persone giustificandosi con i macelli di allora. E’ vergognoso che chi ha promosso le leggi razziali contro gli ebrei e gli zingari oggi continui a propmuovere il razzismo contro immigrati, ebrei, zingari, albanesi e romeni.

L’orrore non fu tale perché aggredì gli ebrei. L’orrore fu tale perché aggredì l’uomo e rimane orrore nelle aggressioni che uomini e popoli subiscono ancor oggi.

Così le affermazioni di Frattini che giustifica e legittima il genocidio Palestinese sono espressione di nazismo e razzismo. Un nazismo e razzismo che nasconde accusando le persone che reclamano giustizia di antisionismo!
E’ vergognoso che Frattini legittimi le camere a gas, i lagher e i massacri solo per soddisfare il suo odio razzista.

Fini ha ragione solo in parte quando dice che una persona religiosa deve vergognarsi a proclamare il negazionismo. Ha ragione quando si riferisce al negazionismo in sé, ha torto quando con la scusa dell'antisemitismo (che negherebbe l'olocausto) si nega la critica all'origine ideologica dello stragismo nazista. Perché come è vero che l’ideologia religiosa cristiana ed ebrea sono il fondamento ideologico dell’ideologia del genocidio, è altrettanto vero che le angherie, i sopprusi e le aggressioni ingiustificate che gli ebrei hanno subito ad opera dei cristiani nel corso della storia sono tali da bollare la critica agli ebrei di un religioso cristiano come pretestuosa, offensiva e ridicola. Hanno lo stesso dio, hanno la stessa esaltazione del genocidio dei popoli a maggior gloria del loro dio.

Ogni persona religiosa, non monoteista, è obbligata dalla Costituzione della Repubblica a mettere in atto critiche religiose nei confronti dell’ideologia ebrea e cristiana proprio perché il nazismo non deve mai più trovare legittimazione all’interno della società civile. E per nazismo intendo l’ideologia del genocidio dell’altro, del diverso; qualunque sia l’altro e qualunque sia il diverso o la sua religione. Ricordo come chi oggi giustifica il genocidio dello Stato di Israele nei confronti dei palestinesi sono gli stessi che predicano l’odio religioso nei confronti dei musulmani impedendo loro di pregare. Queste stesse persone hanno ingiuriato e offeso i musulmani equiparandoli ai terroristi solo per giustificare le loro espressioni di odio razzista.
Scriveva Almirante:
"Il razzismo nostro deve essere quello del sangue, che scorre nelle mie vene, che io sento rifluire in me, e posso vedere, analizzare, confrontare col sangue degli altri... il razzismo nostro deve essere quello della carne e dei muscoli; e dello spirito, sì, ma in quanto lo spirito alberga in questi determinati corpi, i quali vivono in questo determinato paese; non di uno spirito vagabondo tra le ombre incerte di una tradizione molteplice o di un universalismo fittizio e ingannatore" Giorgio Almirante "che la dritta via era smarrita" n. 13 - 5 maggio 1942
Certo i seguaci di Almirante di allora condannano le leggi razziali di allora; ma lavorano per applicare il razismo ora. Nella società di oggi. E domani, per colpa di Fini, Frattini, Berlusconi, si dovrà chiedere scusa per il razzismo di oggi.
Gli USA hanno le loro responsabilità; cosa alle quali Obama sembra iniziare a mettere ordine restituendo quella dignità ai musulmani che i politici italiani hanno tolto loro per puro esercizio di nazismo e razzismo.


La memoria deve essere tale perché mai più possa esserci un regime o una politica che faccia del genocidio un sistema per rapportarsi con gli Esseri Umani; qualunque sia la loro religione, la loro razza, il loro sesso ecc.
Cosa che hanno dimenticato, nel tentativo di ricostruire lo stato nazista, sia Sacconi che Frattini, sia il Presidente della regione Lombardia che un parlamento italiano che ha offeso il diritto dell’uomo di poter disporre del proprio corpo. Un parlamento Italiano che nel tentativo di restaurazione del nazismo in Italia si è permesso di fare istanza alla Corte Costituzionale contro una sentenza della Corte di Cassazione. Un parlamento della Repubblica Italiana, un Sacconi e un Roberto Formigoni, che pretendono di infilare Eluana nella camera a gas dell’eterna tortura per il loro diletto nazista.

Il giorno della memoria della SHOAH va onorato ricordando che le persone sono proprietarie del loro corpo e del loro futuro e che nessuno, tanto meno un dio padrone e i suoi vicari, possono disporre dei corpi degli Esseri Umani per macellarli!
Solo in questo modo potremmo onorare i Comunisti, gli Omosessuali, gli Zingari e gli Ebrei che furono privati del loro essere persone per essere trasformati in corpi da poter usare, torturare, gassare e bruciare!
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it