La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

sabato 17 gennaio 2009

Il senso delle parole e del disonore.

Afferma l’ambasciatore d’Israele offendendo l’Italia, la Costituzione Italiana e l’Europa.

“Israele protesta ufficialmente con la Rai contro Anno Zero: in una lettera indirizzata al presidente Claudio Petruccioli l'ambasciatore israeliano in Italia Gideon Meir definisce la puntata di ieri del programma di Michele Santoro uno "spettacolo vergognoso".
"Non ho mai visto sui mass media internazionali occidentali una trasmissione cosi' poco accurata dal punto di vista professionale" scrive il diplomatico. E ancora: "L'uso di doppi standard, la demonizzazione dello Stato d'Israele e la conseguente delegittimazione delle azioni israeliane in difesa dei propri cittadini hanno fatto si' che la trasmissione in questione non rispettasse nessuno standard professionale" sostiene Meir, che chiede ai vertici di Viale Mazzini di "adottare le necessarie misure per far si' che un simile spettacolo vergognoso non si ripeta piu'" e di "trovare la maniera adeguata per spiegare che si e' trattato di una trasmissione che ha esulato da qualsiasi standard di etica giornalistica basilare".”
Da: http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsid=101166

Un terrorista assassino che sta praticando il genocidio sperimentando armi di distruzione di massa sulla popolazione di Gaza si permette di “imporre” all’Italia delle ragioni con cui giustificare il suo genocidio!
Un delinquente che vorrebbe rendere l’Italia complice del suo genocidio trascinandola nel fango del disonore.
Un disonore a cui corrono ad associarsi Ignazio La Russa e Gianfranco Fini memori di quel disonore che hanno imposto all’Italia mediante le leggi razziali o i radicali memori del disonore che hanno imposto all’Italia col genocidio dei Balcani.

La pretesa che il più forte ha il diritto di macellare il più debole è uno dei capisaldi dell’ideologia nazi-fascista in contrasto con la Costituzione della Repubblica.
Capisco che Gianfranco Fini, dopo che ha fatto approvare una legge per non essere inquisito per i delitti commessi sottraendolo dall’uguaglianza con i cittadini in disprezzo del dettato Costituzionale ritenga che macellare le persone sia una cosa normale e doverosa: è il suo pensiero. Un suo pensiero che vuole imporre all’Italia come etica e come morale.
Infatti il giorno 17 gennaio apprendiamo che i complici di Gianfranco Fini, quelli per i quali Fini si è dato tanto da fare, hanno:


ISRAELE COLPISCE SCUOLA ONU A GAZA,
ALMENO 6 MORTI

E' di almeno 6 morti e 11 feriti il bilancio dell'attacco sferrato oggi da un carro armato isareliano ad una scuola gestita dall'Onu nel nord della Striscia di Gaza. Tra le vittime, riferiscono alcuni medici palestinesi, ci sono una donna e un bambino. E' la quarta volta che il fuoco israeliano colpisce una scuola gestita dall'Unrwa, l'agenzia dell'Onu per i profughi palestinesi, nelle tre settimane dell'operazione 'Piombo fuso'. L'attacco alla scuola, secondo il portavoce dell'Unrwa, Christopher Gunness, ''dimostra he non ci sono posti sicuri a Gaza''.A poche ore dalla riunione del gabinetto di sicurezza israeliano che oggi dovrebbe approvare un cessate il fuoco unilateral, continuano dunque le ostilita' nella Striscia di Gaza. L'esercito israeliano ha colpito 50 obiettivi, fra cui 16 tunnel per il contrabbando di armi, due moschee, tre bunker, otto rampe di lancio di missili e sei aree minate.Durante i combattimenti notturni un soldato israeliano e' rimasto ferito. Intanto Hamas ha assicurato che lo ''scontro'' proseguira' anche dopo lo stop unilaterale israeliano all'offensiva a Gaza.Il premier Ehud Olmert e il ministro della Difesa Ehud Barak, ha annunciato una fonte del Governo israeliano, terranno una conferenza stampa dopo il voto del governo israeliano che sancira' lo stop all'offensiva contro Hamas a Gaza.

Tratto da:
http://www.asca.it/copertina-ISRAELE_COLPISCE_SCUOLA_ONU_A_GAZA__ALMENO_6_MORTI-916.html


Come si legge, sia Gianfranco Fini che i radicali, che lo stesso Veltroni, non hanno “criticato Santoro”, ma lo hanno aggredito per fini criminosi: per consentire agli assassini di far passare la loro attività di genocidio sotto silenzio.
La bomba che ha ammazzato queste persone è composta anche dalle dichiarazioni di Gianfranco Fini, La Russa, Veltroni, i Radicali, il Presidente della Rai Petruccioli e le farneticazioni naziste di Lucia Annunziata (Berlusconi gli ha “insegnato” che cosa avrebbe dovuto fare?).
Ciò che ha fatto Gianfranco Fini è indecente e le parole, prelevate da internet (col beneficio dell’autenticità) di Santoro sono chiare, salvo per chi usa le Istituzioni per scopi diversi della tutela dell’onore dell’Italia:

“In un paese normale il livello della decenza lo supera un Presidente della Camera che, travalicando i suoi compiti istituzionali, interviene per richiedere una censura nei confronti di un giornalista che sta compiendo il suo dovere di informare l’opinione pubblica”.

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it