La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

venerdì 30 gennaio 2009

La crisi mondiale, i risparmiatori cinesi e le rapine di Dini, Maroni e Tremonti.

In Cina, in questo periodo di crisi, la propensione al risparmio è passata dal 20 per cento degli inizi degli anni ’80 al 30 per cento durante il boom economico degli ultimi anni all’attuale 40 per cento appena è iniziata l’attuale crisi.
Cosa significa?
Significa che i cinesi spendono di meno e accumulano denaro in una situazione di crisi per far pronte alla situazione in trasformazione. In pratica la popolazione cinese sottrae denaro al circuito delle merci accumulandolo. Con questo, indubbiamente sfavorisce l’economia mondiale, ma tende a salvaguardare il singolo contro le aggressioni dell’economia mondiale.
In Cina non esiste un sistema pensionistico e la popolazione risparmia anche per la vecchiaia. Risparmia anche per non gravare eccessivamente sulle spalle dei figli.

Il FMI sta premendo affinché la Cina costruisca il proprio sistema pensionistico e induca le persone a mettere in circolazione la ricchezza risparmiata.

Il punto centrale, come dimostra l’attività di rapina di Tremonti e compagni, sta nella volatilità della sicurezza che il sistema pensionistico è in grado di garantire. Le riforme, in questi ultimi venti anni sono consistite in rapine sistematiche del valore del capitale che le persone hanno versato. Se negli USA il capitale dei fondi pensione è stato semidistrutto dalla crisi finanziaria, in Itali ha subito vere e proprie rapine chiamate “riforme, da Dini, a Maroni e Tremonti, la cui attività era la rottura sistematica del patto sociale per rapinare le persone dei loro risparmi: appunto, la pensione.

Io dovevo avere una certa quantità di denaro, stante i versamenti in base ai contratti, e Dini, Maroni e Tremonti me lo hanno rapinato.

E’ ovvio che l’attività di rapina messa in atto da Dini, Maroni e Tremonti (solo per parlare degli artefici ufficiali) fu fatta per mandato della Confindustria e delle strutture finanziarie che, in questo modo, si rifinanziavano.

La risposta del popolo cinese è dunque la risposta più coerente nei confronti dell’economia: non spendere!
Far in modo di sottrarre capitale all’industria e alla struttura finanziaria in modo da cambiare le condizioni di relazioni fra Confindustria e finanza all’interno della situazione sociale in cui viviamo.

Ed è una condizione istitntiva che avevano anche i veneti.
La propensione al risparmio che nel dopo guerra fu alimentata e favorita dalle Casse di Risparmio. Le Casse di risparmio misero in atto una politica di libretti di risparmio, specialmente fra i bambini delle scuole elementari, che si è tradotta nel “non si sa mai che cosa può succedere”.

Questo “non si sa mai che cosa può succedere” deve essere trasformato in “le banche e l’industria mi rapinano perché vogliono i miei soldi”. Qualunque cosa faccio, compero, lavoro, vado in banca, sono sottoposto a rapina. Se qualcuno mi offre un “affare”, lo fa solo per rapinarmi. Sia il consulente bancario che la persona che si presenta per la lettura del contatore del gas o mandato dal comune, sono dei potenziali rapinatori che attraverso metodi suadenti vogliono privarmi del denaro e delle mie condizioni di vita!

Tremonti, specialista del saccheggio economico del presente (dai condoni, alla cartolarizzazione, dall’aggressione alla pensione, all’invito ai comuni di spalmare i debiti sui derivati, ecc.) sta ulteriormente aggravando le condizioni di vita delle persone.
L’unica difesa che esiste per la popolazione è non spendere o spendere il meno possibile. Costringere la confindustria a e la finanza a cambiare le relazioni fra loro, I RAPINATORI, e la popolazione, I RAPINATI, INGIURIATI, VESSATI E RESI IMPOSSIBILITATI A DIFENDERSI!

Col suo risparmio i cinesi indicano coerentemente la via da seguire. I risparmi, se si vuole, si possono investire. I debiti, invece, vanno pagati! Salvo che per gli industriali e i finanzieri: loro i debiti li fanno pagare alle persone estorcendo le loro pensioni.

30 gennaio 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it