La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

domenica 15 marzo 2009

Distruggere la società civile per noia.

Che cosa accomuna l’aggressione e i pestaggio a Venezia di una banda di ragazzini sedicenni ai processi economici, di cui i truffatori come Madoff sono solo una parte?
La noia come incapacità di vivere la propria esistenza dispiegando pulsioni e percependo un insieme con cui tali pulsioni dialogano. Così la noia chiede di essere riempita: sia nel massacrare una persona che nel truffare, derubare, privare di reddito e di ricchezza gli scemi che si alzano la mattina presto per faticare.
Bernard Madoff non aveva bisogno di distruggere 50 miliardi di dollari per vivere comodamente; come Berlusconi non ha necessità di derubare della frequenza Europa 7 per vivere comodamente e così i ragazzini di Venezia non avevano la necessità di massacrare quella persona per vivere comodamente. Ma la noia li attanaglia e la noia si disseta soltanto facendo del male ad altre persone. Poche persone sono in grado di mettere in relazione la malattia psichiatrica con le scelte che le persone fanno nella vita quotidiana. Eppure, se quelle persone non fossero malate, le persone che le votano, le sostengono o le comprendono, non le voterebbero, non le sosterrebbero, non le comprenderebbero. Perché la loro malattia non è una sindrome personale, ma è una sindrome socialmente diffusa, imposta con l’educazione sui ragazzi, e loro si limitano a veicolare le pulsioni malate ottenendo il plauso dei malati per la loro furbizia nel distruggere la società civile.
Riporto due articoli:



Venezia. Aggressioni e pestaggi,presa baby-gang: «Eravamo annoiati»

Denunciati 10 sedicenni per un agguato a Castello.
Si indaga per due episodi analoghi.
Sconcertante giustificazione

VENEZIA (15 marzo) - A tradirli è stato un telefonino abbandonato nel luogo dell’aggressione. E per la Polizia municipale è stato abbastanza facile risalire all’identificazione dei responsabili del pestaggio. Dieci ragazzini di 16 anni, residenti in centro storico, sono stati denunciati al Tribunale dei minorenni perchè ritenuti a vario titolo responsabili all’aggressione nei confronti di un quarantenne avvenuta venerdì pomeriggio a San Martino. Ai vigili urbani, che li hanno interrogati, i minorenni hanno raccontato di aver agito un po’ per noia un po’ per mettere a segno una bravata contro il veneziano. Il comandante dei vigili urbani Marco Agostini, che ha già segnalato il caso al Tribunale dei minori, lancia ora un appello ai testimoni in modo tale da realizzare un quadro accusatorio preciso in base ai ruoli effettivamente svolti dai singoli ragazzi.All’esame dei vigili della sezione di Polizia giudiziaria, poi, ci sono anche altri episodi simili a questo accaduti nelle zone del Casinò e alle Zattere. In quest’ultimo caso un pensionato era stato duramente picchiato sempre da un gruppetto di ragazzi. Trasportato all’ospedale, l’anziano aveva riportato traumi e ferite varie giudicate guaribili in una trentina di giorni.

Tratto da:
http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=50603&sez=NORDEST


Madoff, la procura chiederà 150 anniper la più grande truffa della storia
10/03/2009 - 21:45

NEW YORK - L'ex finanziere Bernard Madoff, autore della più grande truffa della storia, si dichiarerà colpevole di 11 capi di imputazione tra cui truffa, frode finanziaria e postale, riciclaggio, spergiuro. Ma le notizie in vista dell'apertura del processo, giovedì prossimo, non finiscono qui. La procura ha infatti annunciato che chiederà una condanna a 150 anni di reclusione. Madoff, 70 anni, ha defraudato i suoi clienti di 50 miliardi di dollari. Arrestato lo scorso 11 dicembre, da allora è rimasto agli arresti domiciliari nel suo lussuoso appartamento di Manhattan dietro pagamento di una cauzione da 10 milioni di dollari. Secondo i legali delle vittime, lo scandalo Madoff avrebbe colpito fino a tre milioni di clienti. Nella lista dei truffati figurano stelle di Hollywood come Steven Spielberg e John Malkovich e i più importanti istituti di credito americani. Ora l'avvocato del finanziere, Ira Sorkin, ha fatto sapere che alla prima udienza si dichiarerà colpevole. Oggi alla corte federale di Manhattan c'è stata un'udienza per risolvere il potenziale conflitto di interessi che esisterebbe tra Madoff e Sorkin, in merito a un investimento di un valore superiore ai 900.000 dollari effettuato dalla famiglia dell'avvocato. Il giudice ha stabilito che Sorkin potrà continuare a rappresentare Madoff. Alla domanda del giudice sulla possibilità che il prossimo giovedì l'ex finanziere possa fare un mea culpa, Sorkin ha risposto: "Ritengo che possiamo aspettarcelo".

Tratto da:
http://finanza.repubblica.it/News_Dettaglio.aspx?del=20090310&fonte=RPB&codnews=207562


Le azioni vengono censurate come “delittuose”. Ora! Ma prima che ora delle persone terze le censurino come delittuose, sono state esaltate dagli esecutori e dalla loro cerchia parentale o economica, come normale e come azioni meritorie. Tanto normali e meritorie che per loro è normale farle. Come è normale che i ragazzini per noia massacrino una persona (ricordate Maso?) così è normale che la finanziaria di mezzo mondo abbia agito per truffare. Loro non lo chiamano truffare, lo chiamano “affari”, ma è truffare. E’ raggirare le persone per ottenere denaro senza dare loro le informazioni necessarie e complete su come verrà distrutta la loro ricchezza. Appunto, TRUFFARE!
La noia che penetra nella psiche della persona che non sa come affrontare la propria esistenza e vede nell’azione distruttrice un surrogato per riempire il proprio vuoto psicologico.
E le persone che si alzano la mattina per lavorare pagano il prezzo.

Marghera 15 marzo 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it