La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 7 aprile 2009

Crisi economica e lavoro interinale nel Veneto

La crisi, più che dai licenziamenti, si vede dalla distruzione del lavoro marginale; quello interinale.
Sono stati distrutti migliaia di posti di lavoro in cui le persone venivano ricattate con contratti che nulla avevano con le esigenze del lavoro, ma solo col controllo militare delle persone. Io stesso ho fatto periodi di lavoro che sommavano piccoli periodi: quindici giorni, prolungato di un mese, prolungato di un altro mese, prolungato di due mesi e mezzo. Nulla a che vedere con le esigenze del lavoro, ma solo con le necessità del controllo militare dei lavoratori. Cosa che alla CGIL, la CISL e la UIL piace molto.

Riporto un articolo:


Crolla anche il lavoro interinale

Il Veneto regione più colpita, le agenzie di lavoro interinale licenziano oltre 15 mila dipendenti
La crisi economica mette in ginocchio anche il lavoro interinale a tempo determinato. Cala del 24,5% il ricorso alle agenzie di lavoro interinale in Italia, il dato più allarmante quello del Veneto: una contrazione del 30%.
I contratti di lavoro interinale furono previsti per garantire maggiore flessibilità alle aziende nell'assumere i propri impiegati. Un tempo determinato che però non mette al riparo dalla crisi finanziaria.
Le aziende in crisi di liquidità non fanno più ricorso ai servizi delle agenzie di lavoro interinale e questo provoca il licenziamento in massa dei lavoratori.
Dal 2005 al 2007 il ricorso al lavoro interinale è cresciuto costantemente, ma nel 2008 si è assistiti ad una drammatica picchiata della richiesta.
I dati del Veneto parlano chiaro: da 155 mila occupati si è passati a soli 140 mila e vengono estromessi i lavoratori “marginali” - quelli che venivano utilizzati per impieghi di brevissima durata.
La cause vanno ricercate nel calo dei consumi e nella contrazione della produzione. Le agenzie di lavoro interinale hanno subito un calo di richieste che va dal 20% al 50%, rendendo necessaria una forte riduzione dell'organico.
Una speranza proviene da Assolavoro e Cgil. Un accordo nazionale stipulato con 17 agenzie interinali per salvare il posto di lavoro di oltre 1500 dipendenti a rischio. Si è evitati il licenziamento facendo ricorso a contratti di solidarietà che hanno ridotto l'orario di lavoro di tutti i 7500 dipendenti.
In questo modo, nella sola regione del Veneto, sono stati salvati oltre 500 posti di lavoro.

Daniela Caruso

Tratto da:
http://magazine.ciaopeople.com/Scuola_Universita_Lavoro-11/Lavoro-61/Crolla_anche_il_lavoro_interinale-9299


Licenziare un interinale è facile. Basta chiudere il contratto. Una volta finito il contratto, l’interinale rimane a casa. Non ha diritti, non può rivendicare nulla.
E’ lo schiavismo introdotto dai governi per commerciare in carne umana.

Marghera 08 aprile 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it