La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 12 maggio 2009

Federalismo Fiscale, ronde ed imprenditoria locale.


Come si combinano le ronde col federalismo fiscale?
Nell’immaginario collettivo le ronde vengono spacciate come un baluardo contro una criminalità locale o di quartiere. Un toccasana contro la violenza alle donne. I casi di violenza alle donne nei parchi pubblici ricevono un’ampia visibilità sui media. Se noi guardiamo le TV locali, assistiamo spesso ad interviste di cittadini che si lamentano del degrado del loro quartiere indicando, all’intervistatore, le siringhe dei tossici o qualche preservativo. Secondo questi intervistati, questi comportamenti rendono invivibile quel parco o quell’angolo di quel quartiere.

Da qui la richiesta di ronde e di controlli maggiori.

Solo che le cose non stanno così. Si sono modificati i comportamenti dei cittadini. Se nell’immaginario collettivo ricordiamo i parchi e i quartieri come erano vissuti trenta anni fa’, quella realtà, pur persistendo nella nostalgia delle persone, non esiste più. E’ morta e sepolta. I cittadini hanno abbandonato parchi e quartieri. Hanno rivendicato i parchi e gli angoli verdi per anni e anni. Le amministrazioni comunali hanno trattato queste richieste come una merce di scambio. Ma i cittadini non volevano i parchi come una merce di scambio, MA COME UN DIRITTO.

Negato il diritto, la merce di scambio, per il cittadino, ha perso il suo valore. Il cittadino ha rivolto lo sguardo da un’altra parte. I comuni, però, hanno fatto ugualmente i parchi e li hanno mostrati come trofei della loro efficienza. Solo che quei parchi, a parte poche persone, sono rimasti deserti perché i cittadini non hanno voluto essere il “parco buoi” della giunta comunale di turno. Così quegli angoli sono stati occupati da disadattati, emarginati, senza tetto o coloro che fuiscono di prestazioni sessuali occasionali. Contro costoro si è finito per invocare le ronde.

Ronde che verranno istituite da questo governo per compiacere la Lega.
Ronde che percorreranno quelle strade riempiendosi di noia e di inutilità. Alla fine, mentre alcuni cittadini dovranno imparare a difendersi dalle ronde (che inevitabilmente intaseranno i centralini della polizia e dei carabinieri), alcuni Sindaci scopriranno, per caso, ma molto per caso, l’uso ottimale delle ronde per difendere il Federalismo Fiscale.

E’ vero che mancano i decreti attuativi del Federalismo Fiscale, ma per far sì che una parte dei soldi rimanga al comune è necessario che il comune scopri il lavoro nero, l’evasione fiscale, fatto dalle aziende sul suo territorio. Tanto maggiore sarà l’evasione fiscale recuperata e tanto maggiore sarà il capitale introiettato dal comune.
In sostanza, le ronde proposte dal governo, avranno un senso solo nella repressione degli imprenditori. Inizialmente reprimeranno gli extracomunitari, magari i cinesi, poi, quando qualcuno spiegherà loro che la legge è uguale per tutti, sarà l’imprenditoria del territorio ad essere controllata.

Apparentemente questa sembra un’ipotesi “fantascientifica” specialmente se l’attività viene attribuita alla “lega” come partito che ha fatto della difesa del lavoro nero e dell’evasione fiscale sul territorio uno dei suoi cavalli di battaglia elettorale. In realtà i dati macro economici parlano chiaro. Nel primo trimestre del 2009 mancano all’appello dai 4 ai 5 miliardi di euro nell’erario dello Stato. Lo Stato, per contro, è costretto a tagliare investimenti e fondi, nel solo trimestre del 2009, di quattro o cinque miliardi a meno di indebitare tutto il popolo italiano della stessa cifra. Soldi in meno che saranno dati ai comuni. Soldi in meno che serviranno per l’Abruzzo o per la defiscalizzazione delle aziende in crisi, col conseguente deterioramento del tessuto sociale. Quest’anno mancheranno allo Stato circa 20 miliardi di tasse le ronde saranno inutili e la repressione sociale ha già riempito le galere oltre il limite del lecito (sono oltre 60.000 i carcerati contro una capienza di 45.000).
In ogni caso, nelle ronde non entreranno cittadini, ma ex poliziotti, ex carabinieri ecc. Davvero pensate che costoro si limiteranno a raccogliere le siringhe da terra?
Qualche riflessione sul Federalismo Fiscale andrebbe fatta. Chissà che Calderoli, alla fine, come già fece definendo il suo lavoro, affermi che anche il Federalismo Fiscale è una porcata!

12 maggio 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento