La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

giovedì 18 giugno 2009

263 lavoratori in nero scoperti a Conegliano Veneto dalla Guardia di Finanza


Si tratta di una società per il lavoro interinale di Conegliano finita sotto controllo della Guardia di Finanza di Treviso.
Una grande operazione per contrastare l’impiego di manodopera in nero, sottopagata e spesso senza assistenza previdenziale.
E’ risultato che l’azienda ha pagato compensi in nero per 6,5 milioni danneggiando l’intera società civile minando i fondi da destinare agli “ammortizzatori sociali”.
Già in passato i titolari erano finiti sotto inchiesta per reati legati a quelle attività.
Si tratta del solito traffico di schiavi che vige in Veneto con la complicità degli amministratori locali che fingono di non vedere che cosa sta succedendo e si nascondo dietro alle paure che inducono nella popolazione per gli extracomunitari.
Si tratta di 263 lavoratori in nero. Sottopagani e mal retribuiti.
Se a questo modo di gestire l’economia da parte degli amministratori locali, leghisti e del popolo delle libertà, aggiungiamo i dipendenti della Diadora che verranno licenziati e aggiungiamo la dismissione di lavoratori che ogni giorno avviene nelle aziende della Marca Trevigiana, possiamo ben comprendere la qualità e la quantità della crisi economica che sta attraversando la provincia di Treviso.
Gli amministratori contavano che la crisi economica finisse e iniziare a parlare di ripresa. Ma noi siamo in Veneto, non in Cina. E mentre il governo Cinese ha aumentato il benessere dei lavoratori costringendo in questi giorni l’Ocse a rivalutare la crescita dell’economia cinese (al + 7,5% nel 2009), l’aggressione ai lavoratori, messa in atto in Veneto dagli amministratori leghisti e dai loro imitatori sta incancrenendo la crisi, al punto tale che in Veneto ci si può solo augurare che la crisi alimenti quella spirale di rivendicazione sociale la cui forza è l’unica possibile per cambiare la direzione delle scelte degli amministratori.
Trafficare in schiavi, come ha fatto quest’agenzia interinale, è proprio della mentalità cattolica del Veneto. Del sistema economico mafioso imposto alla struttura economico-sociale del Veneto.
Ben fa la Guardia di Finanza ad individuarli: ma sempre troppo poco e sempre troppo tardi.

18 giugno 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento