La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

mercoledì 3 giugno 2009

La lega, l'incitamento al linciaggio e le aggressioni per scopi elettorali a Mestre.


Il giornale Il Gazzettino parla di una “rissa” avvenuta durante il mercato di Mestre oggi, mercoledì 03 giugno 2008.
Io c’ero al mercato di Mestre oggi e ho raccolto delle foto per documentare la situazione del mercato di Mestre. Ho raccolto foto sia del banchetto della Lega che dei venditori ambulanti, oggetto dell’aggressione ad opera della Lega.


La polizia era presente, sia con poliziotti a piedi, vicino al banchetto della Lega che con delle auto parcheggiate (carabinieri e Guardia di Finanza) davanti a Coin.


La lega ha la sua postazione davanti ad un'entrata di Coin. ben lontano da dove io ho fotografato i venditori ambulanti.

Il Gazzettino scrive:

MESTRE (3 giugno) - Un acceso e violento diverbio, che ha creato momenti di tensione, si è scatenato oggi nei pressi del mercato cittadino, protagonisti alcuni esponenti e simpatizzanti del Carroccio e altrettanti venditori extracomunitari abusivi. Secondo la Questura di Venezia, che seguiva l'iniziativa elettorale della Lega a sostegno della candidata per la Provincia Francesca Zaccariotto, tutto si è risolto con una serie di invettive, senza momenti di pericolo per l'ordine pubblico. Il diverbio ha preso il via dall'incontro fra gli esponenti del Carroccio, fra i quali anche Antonio Callegari, e i venditori abusivi. Qui alcuni cittadini hanno invitato gli esponenti della Lega a prendere iniziative per fermare il commercio degli extracomunitari. Da qui lo scambio di frasi fra i venditori abusivi e gli esponenti del Carroccio. A sedare gli animi ha pensato la polizia municipale, che ha tentato di fermare gli ambulanti e ha sequestrato loro un borsone di merce. Solo un extracomunitario alla fine è stato bloccato e portato in centrale per l'identificazione.


Queste sono le foto della postazione della Lega, sullo sfondo i carabinieri presenti. Per proteggere chi? Eppure il manifesto della lega è un manifesto che incita all'odio e al linciaggio!




E questa è l’esposizione egli extracomunitari. Come si vede pochi lenzuoli a terra e assolutamente innocui. Siamo a circa 250 metri dal banchetto della lega.

Dalla disposizione della Lega e dei venditori, appare chiaramente come si possa ipotizzare un’aggressione voluta e organizzata apposta per far intervenire le forze dell’ordine.

Non amo lo squadrismo del giustizialismo di chi vuole creare il terreno per spacciare eroina come fa la Lega e non voglio che Mestre sia ridotta ad un campo di concentramento solo perché i poliziotti non applicano le norme con ragionevolezza al solo scopo di spingere gli extracomunitari a spacciare eroina. Come ho disprezzo per quei poliziotti che non vogliono vedere la violenza della lega per torturare chi viene provocato.

Stuprare le persone deboli, aiutare i preti cattolici a stuprare i bambini, è l’obbiettivo del fondamentalismo cattolico leghista che violando le norme Costituzionali crea violenza e disagio nella società. Questo non sono disposto a tollerarlo: ho visto troppi poliziotti torturatori che giustificavano le loro torture con l'impossibilità di difendersi del torturato.

C'erano altri banchetti elettorali, ma nessuno cercava lo scontro di piazza per avere voti!
Oggi hanno aggredito gli ambulanti, domani aggrediranno Mario Giulio Schinaia e non come reazioni ad ingiustizie subite, ma per legittimare, con la violenza, il loro preteso diritto squadrista al di sopra e al di à della legge.

03 giugno 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento