La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

venerdì 4 settembre 2009

Il carnevale di Verona, l'UAAR, la Federazione Pagana e le bestemmie agli Dèi.

Questa foto l’ho trovata su un forum di “atei e agnostici” e, in quel forum si stigmatizzava la posizione della Federazione Pagana in merito al desiderio dell’UAAR di organizzare un carro con cui sfilare durante la parata del carnevale di Verona. Non so da quale giornale sia stata tratta la foto con il relativo articolo.

E' relativa ad un articolo, su un giornale locale di Verona, pubblicata, presumibilmente il 20 febbraio 2009.
Che l’UAAR abbia l’abitudine di prostrarsi davanti al dio padrone dei cattolici, ne abbiamo avuto più di qualche prova. Nonostante tutto abbiamo sempre pensato che il loro prostrarsi non fosse una pratica naturale, ma dipendesse da una certa confusione che avevano nella testa.
Non avevo dubbi che i militanti dell’UAAR pensassero che l’uomo sia creato ad immagine e somiglianza di un dio padrone che loro, paladini della scienza (quella di Galileo, perché se andiamo alle scoperte neuronali sulla percezione, il cervello nello stomaco, i neuroni specchio, o la crescita del cervello in età adulta, ciò che per la Stregoneria è ovvio, per loro è bestemmia!) che va da Ratzinger al santo Agostino dei cattolici, non concepiscono nessun significato del termine “dio” che non sia quello che ha loro imposto la chiesa cattolica.
Quando fu diffusa la notizia che avrebbero sfilato al carnevale di Verona con la scritta “Giove non esiste”, commentando l’iniziativa dell’UAAR alla pagina web:

http://www.stregoneriapagana.it/conferenzauaar.html

avevo scritto:

“Un Pagano la vita se la sa godere (quando può e per come può; i Baccanali erano feste sacre!) e, dall’idea che i cristiani e l’UAAR ne hanno di Padre Zeus, anche lui se la sapeva godere: non per nulla dai suoi amplessi nasce il mondo e la vita che contiene. E’ dalla felicità e dal godimento che nasce e si sviluppa la vita; non dalla sofferenza e dal dolore come cristiani e UAAR amano predicare.
Dal momento che i cattolici hanno offeso il diritto dell’UAAR di esprimere la loro idea sul dio cristiano, hanno pensato bene di allearsi con i cattolici e di insultare chi è stato martirizzato dai cristiani.
Padre Giove non si offende certo per questi deficienti. Si divertano come vogliono. Non sarà l’Atmosfera a scagliare su di loro fulmini, né saranno i Pagani che grideranno alla “blasfemia”.
Notiamo solo la vigliaccheria morale e sociale.
Dal momento che i cristiani hanno impedito di manifestare le loro idee, anziché combattere per rivendicare i diritti Costituzionali in una società che dovrebbe essere laica e non cattolica integralista, preferiscono schierarsi con l’integralismo cattolico per aggredire le persone di religione diversa. Incapaci di discutere di religione e tesi, come gli inquisitori cattolici, ad insultare e denigrare i cittadini, agiscono in sintonia con l’odio religioso, sociale e civile, che più volte Tosi ha dimostrato.”


Che qualcuno proclami che Giove non esiste, non ci interessa nulla. Gli uomini respirano Giove ogni volta che ne inalano l’aria. Non ci interessano le offese fatte agli Dèi, perché, come dicevano gli Antichi Romani: “Le offese fatte agli Dèi sono una questione ch riguardagli Dèi!”. Semmai ci indigniamo quando qualcuno offende gli Dèi per offendere la libertà religiosa dell’uomo, come ha fatto Umberto Eco da Fazio.
Ci indigna l’ignoranza dei militanti dell’UAAR che, prostrati in ginocchio davanti al dio dei cristiani, non sanno concepire nessun altro significato alla parola “dio” che non quello che ha imposto loro la religione cattolica. E quando incontrano qualche cosa che non capiscono si ergono in difesa della religione cattolica perché questa giustifica il loro ateismo.
Galilei e Francesco Bacone, per quelli dell’UAAR, son solo due idoli su un piedistallo.
In ogni caso non pensavamo che stigmatizzare l'iniziativa dell'UAAR portasse a tali effetti. Sono convinto, come responsabile della Federazione Pagana, che i cattolici abbiano solo preso a pretesto quanto ho scritto per giustificare la loro decisione e impedire all'UAAR di sfilare.
04 settembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento