La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 24 novembre 2009

La ristrutturazione della North Face di Pederobba, i leghisti e l'Italia ridicolizzata da Bossi e Berlusconi.


Il sindaco di Pederobba, Raffaele Baratto, dall’alto del 66% di voti presi alle elezioni, vive in un mondo tutto suo.
“Che brutti e cattivi questi americani, non dovevano trattare così gli italiani!”
La North Face chiude la sede di Pederobba. Un’azienda in attivo, ma ha deciso di chiudere la sede e di aprire a Lugano. Meno tasse, meno burocrazia.
Sembra che almeno un’ottantina dipendenti seguano l’azienda a Lugano. Per gli altri cassa integrazione e licenziamento.
E’ un effetto della crisi. La crisi induce le aziende sane a salvaguardarsi riducendo, chiudendo, aprendo delocalizzando.
Che novità sarebbe? Si stupisce il sindaco di Pederobba?
Eppure, non era la Fraccaro Radioindustrie di Castelfranco che già aveva spostato la produzione in Tunisia?
E la Castel Garden non ha forse produzione in Slovacchia e ne sta portando parte in Cina?
Cosa si stupisce il legista se gli USA lo fanno all’Italia?


CRISI ECONOMICA:
NORTH FACE LICENZIA A TREVISO
E OFFRE RIASSUNZIONE A LUGANO

Treviso, 24 nov. (adnkronos) - La filiale italiana del noto marchio North Face, che da qui gestisce i mercati europei ed orientali assieme ad una altra sede in Belgio, ha annunciato di prepararsi alla chiusura. A rischio quindi 160 dipendenti impiegati a Pederobba (Treviso) i quali non si capacitano del licenziamento dato che i conti dell'azienda sono sani: oltre due miliardi di dollari di fatturato, con una leggera flessione (circa 5%), ma margini costanti.
A portare alla chiusura veneta non e' quindi la crisi: si apprende infatti che la casa madre, la Vf Corporation, spostera' tutti gli uffici di Pederobba (in Italia non c'e' produzione) a Lugano, in Sivizzera, e questo potra' consentire "la creazione di una serie di effetti sinergici sia per la singola 'coalizione' outdoor e action sport, sia tra diverse 'coalizioni' in grado di accrescere e consolidare la competitivita' dei marchi appartenenti a VF sul territorio" scrive l'azienda in una lettera inoltrata ai sindacati.
E poi la proposta a tutti i lavoratroi: "la societa' VF - si legge - procedera' ad offrire concrete offerte di lavoro ai lavoratori che si rendessero disponibili a trasferirsi nel breve periodo a Lugano". In rivolta naturalmente sia i sindacati sia le forze politiche del territorio a partire dall'amministrazione comunale di Pederobba.
Tratto da:
http://www.libero-news.it/adnkronos/view/230805


Licenziamenti a raffica sia per crisi sia per prevenire la crisi. Si indebolisce il tessuto sociale, si aprono gli spiragli alla mafia e l’Italia, grazie a Bossi, Galan, Berlusconi, Maroni, Tremonti, Sacconi, e compagni, diventa un paese da barzelletta preso in giro in tutto il mondo.
Questa la notizia appena giunta:


Australia. Vignetta anti-italiana, è bufera
Da Lombastardi a Costa Nostra
Venezia trasformata in "Venerea", Verona in "Venomma"
E lungo l'Appennino campeggia la scritta "Berlusconia"


CANBERRA (24 novembre) - Una perfida vignetta che prende di mira l'Italia sull'Australian Financial Review dello scorso 20 novembre ha fatto infuriare gli emigrati italiani e rischia ora di innescare un caso diplomatico. La vignetta della discordia era a corredo di un articolo di Silvia Greco, in cui l'autrice raccontava con delusione la situazione politica della sua terra d'origine dov'era tornata di recente per un viaggio. La vignetta - su cui campeggia la dicitura "via Dolorosa, Italia" - rappresenta la cartina geografica di un'Italia in cui i nomi di città, province e regioni sono storpiati secondo i più frusti luoghi comuni, oppure declinati come offede di vario genere: ecco che Venezia diventa "Venerea" (come una malattia), Verona "Venomma" (giocando sull'inglese "venom", ossia veleno) e nel Nordest si notano città come "Fascisti" e "Bestiale". I Lombardi diventano "Lombastardi", i Toscani "Truculenti" e la Liguria è "Litigia". Manco a dirlo la Sicilia è stata ribattezzata "Mafia", e la costa davanti a Campania e Calabria "Costa Nostra". Campeggiano città come "Assassinio", "Merda", "Omertà", ma anche fantasiose declinazioni dall'inglese: "Burpi" (dall'inglese "burp", rutto) e "Slutti" (da "slut", puttana). Al posto di Roma c'è "Puta" e lungo l'Appennino campeggia la scritta "Berlusconia"In una cornice a fianco dello Stivale c'è un ritratto del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, abbigliato come Napoleone e in compagnia di due donnine nude che suonano tromba e cetra. Appena sotto c'è la scritta "Il Cavaliere Primo Potente e Capo di tutti de Berlusconia"Le organizzazioni di immigrati italiani in Australia hanno già richiesto delle pubbliche scuse all'editore dell'Australian Financial Review.
Tratto da:

http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=81676&sez=MONDO

Hanno poco le organizzazioni di immigrati italiani in Australia da protestare: se anziché essere emigrati in Australia fossero immigrati in Italia, sarebbero stati ricacciati nel deserto da Maroni.
Chissà se vedremo Calderoli con la maglietta con stampigliata la vignetta. Lui ci si è divertito tanto con le vignette Danesi contro i musulmani, ma mentre quelle erano solo offensive, questa vignetta australiana sintetizza la cronaca sulla morale di Silvio Berlusconi e di un paese ingessato.
Berlusconi, Maroni, Bossi, Tremonti, hanno trasformato l’Italia in una barzelletta sporca e squallida.
Una sorta di Italia in mano alla mafia, con la libertà di stampa in pericolo, i magistrati che dovrebbero processare Silvio Berlusconi perennemente sotto ricatto e con l’attività di deportazione (la chiama respingimenti) messa in atto da Maroni.
L’Italia sputtanata da Silvio Berlusconi!
E poi ci si stupisce se gli Usa della North Face lasciano l’Italia per posti più seri: come si può lavorare là dove ci sono i leghisti?

25 novembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento