La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

lunedì 22 febbraio 2010

Il rito religioso del Giorno Pagano Europeo della Memoria celebrato a Jesolo - Venezia, presso il Bosco Sacro

Celebrare la memoria significa porre le basi per un Veneto socialmente più attento ai problemi sociali ed economici.
Una fiamma non basta, ma se chi può accenderla non lo fa, allora non c’è più futuro.
Solo accendendo le fiamme del futuro è possibile costruire una società diversa legata all’articolo 3 della Costituzione in antitesi al concetto di “padrone” e “schiavo” proprio della cultura e della società che i cristiani hanno imposto ai Veneti.
I Pagani Politeisti hanno celebrato ad Jesolo, presso il Bosco Sacro, il rito religioso del Giorno Europeo Pagano della Memoria.
Lo hanno celebrato ricordando i martiri Pagani massacrati dai cristiani per imporre il loro dio.
Hanno ricordato l’odio dei cristiani contro le società civili nell’imporre la monarchia assoluta e depredare le popolazioni civili dei loro diritti sociali.
Hanno ricordato i 200.000 morti di Cirene e gli 80.000 macellati a Salamina dai “messianici” (non si chiamavano ancora cristiani) per imporre il loro dio.
Hanno ricordato lo sterminio dei popoli ad opera dei cristiani per ordine del loro cristo Gesù che ordinava di scannare chi non si metteva in ginocchio davanti a lui.
Hanno ricordato l’odio degli ebrei. L’odio che gli ebrei hanno espresso per ordine del loro dio padrone contro i sacerdoti di Baal. L’odio con cui gli ebrei legittimavano lo sterminio dei popoli con l’ordine del loro dio. Un odio che i cristiani hanno fatto proprio e lo hanno ritorto contro i loro “fratelli maggiori” per secoli fino alla costruzione dei campi di sterminio nazisti (nazismo e cristianesimo sono sinonimi).
I Pagani Politeisti hanno onorato il martirio dei sacerdoti di Baal, tanto vantato dagli ebrei e dai cristiani, passando fra i fuochi.
I Pagani Politeisti hanno ricordato tutti coloro che hanno lottato nelle società civili per limitare l’orrore cristiano fino alla nascita delle Costituzioni moderne.
I Pagani Politeisti, nel rito religioso di commemorazione nel Bosco Sacro a Jesolo – Venezia, hanno onorato la Costituzione della Repubblica Italiana che facendo propri i principi della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, ha limitato, sia pur nel delirio di onnipotenza di individui nelle Istituzioni che continuano a ritenere legittima la morale cristiana (e pertanto ritengono legittimo il genocidio, lo stupro di minori, il delirio di onnipotenza, il creazionismo con tutte le malattie mentali che comporta, la truffa dell’inferno e il paradiso, la legittimazione della miseria sociale nell’attesa che il pazzo venga dalle nubi con grande potenza, ecc.) e a negare ai cittadini i principi fondamentali della Costituzione della Repubblica.
Questo è il filmato del Rito Religioso di Commemorazione:

http://www.livestream.com/paganesimo/video?clipId=flv_81f85dd3-3784-4301-ab12-e2765bf504da


Si può vedere anche qui:

paganesimo on livestream.com. Broadcast Live Free


Per vederlo senza disturbi abbassare la televisione a fondo pagina.

Durante il rito faceva molto freddo. Il vento di tramontana era forte, pioveva, ma il fuoco è stato acceso e con esso la tensione dei Veneti.
Il Fuoco di Vesta venne spento il 24 febbraio del 391, Teodosio, il criminale, decretò lo spegnimento del Fuoco Sacro. Mille anni dopo fu spento anche l’ultimo Fuoco Sacro delle Antiche religioni in Lituania.
Se non si riaccende il Fuoco Sacro non ci sarà nemmeno futuro per la società veneta. Sarà ridotta ad accattoni, in fila ad elemosinare il miracolo dal santo cristiano Antonio, famoso per aver macellato come bestiame gli Albigesi e i Valdesi e famoso per essere morto di malattia venerea, da momento che una vita di sottomissione ha condotto i Veneti a diventare candidati di suicidio per depressione e disperazione.

22 febbraio 2010
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento