La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 21 dicembre 2010

Continuano i suicidi in Veneto: l'imprenditore di Spinea e l'operaia denunciata per furto. Mejo ti che ea!


In foto: il volto della disperazione del veneto.
---
I volti della disperazione in Veneto sono diversi, ma uguale la disperazione che ne sta in fondo.
L’imprenditore fallito che non è in grado di vivere senza sentirsi “el paron” e l’operaia senza lavoro che per mantenere la figlia di nove mesi preferisce andare a sottrarre qualche prodotto pur di sopravvivere.
Sono due fatti di oggi: due situazioni diverse.
Un Veneto disperato dove la sopravivenza dei suoi figli è sempre delegata ai più poveri.
Riporto la notizia del suicidio a Spinea:


L'azienda è in crisi, imprenditore suicida a 39 anni
Riccardo Rangan, amministratore delegato della Pura Plastic di Spinea, si è ucciso nella sua ditta. Ha lasciato il proprio «testamento» in cinque cartelle scritte al computer
21-12-2010


SPINEA. La sua azienda che lavora nel settore delle materie plastiche non navigava in buone acque. Riccardo Rangan, 39 anni, amministratore delegato della Pura Plastic srl in via Ferraris a Spinea si è tolto la vita. Il suo corpo è stato trovato lunedì mattina, ormai esanime, appeso a un carrello elevatore. «Aveva difficoltà finanziarie, anche se forse per orgoglio a me non confidava questi problemi -trova la forza di raccontare il padre Roberto, che nel 1981 aveva fondato la ditta e qualche anno dopo aveva ceduto l'attività all'unico figlio- Forse non vedendo prospettive ha ceduto a un attimo di debolezza».L'imprenditore ha lasciato il proprio «testamento» in 5 cartelle scritte al computer. Un memoriale attraverso il quale ha comunicato ai propri famigliari anche la propria intenzione di essere cremato. Il magistrato di turno ha già messo a disposizione dei famigliari la salma dell'imprenditore.

Tratto da:
http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2010/12/21/news/l-azienda-e-in-crisi-imprenditore-suicida-a-39-anni-3014904


Con una bambina di nove mesi hai poco da ridere di questi tempi.
Con il compagno licenziato e una disperazione che nel Veneto si diffonde a macchia d’olio grazie alla Lega di Zaia che sa solo farsi i propri affari contro i bisogni dei Veneti.
Riporto la notizia:

ALLA CANNA DEL GAS: «HO RUBATO PER UN NATALE IN FAMIGLIA»
Una ventenne senza lavoro e con il convivente licenziato pizzicata al Panorama si è giustificata così
21-12-2010
TREVISO – La polizia è intervenuta al supermercato Panorama di viale della Repubblica, in quanto una ragazza era stata sorpresa dall’addetto alla vigilanza a nascondere alcuni prodotti e generi alimentari all’interno della propria borsa.
La donna, identificata per B.D., ventenne, residente in provincia di Treviso, ha riferito ai poliziotti di essere disperata perché senza lavoro, con una figlia di 9 mesi e che il proprio convivente era stato licenziato da qualche giorno.
La stessa si è giustificata dicendo che il cibo e gli oggetti rubati sarebbero serviti per festeggiare il giorno di Natale. B.D. è stata denunciata per furto.

Tratto da:
http://www.oggitreviso.it/alla-canna-del-gas-%C2%ABho-rubato-un-natale-famiglia%C2%BB-31478


E’ la disperazione.
L’unica cosa che mi fa piacere è che, seduto sulla riva del fiume della vita, non vedo galleggiare il cadavere di questa donna che ha avuto il coraggio di prendersi quello che gli serviva per la propria bambina.
Alla faccia dei venetisti, non si è attaccata alla canna del gas.
Poi, guardando l’imprenditore che galleggia suicida, posso dire: “Mejo ti che ea”. “Mejo nessun?” “Co’ sta disperasion, cavateo da la testa”.
E, intanto, aspetto il prossimo cadavere che la disperazione farà galleggiare.


Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

22 dicembre 2010
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento