La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

lunedì 6 dicembre 2010

Incontro mensile del Pagus Veneto. Il tema dell'incontro è "Wikileaks e l'informazione"


Incontro mensile del Pagus Veneto.
Che cos’è un Pagus?
E’ un incontro-confronto fra pensieri diversi relativi ad un tema di attualità legato alle tematiche civili con un grande impatto dal punto di vista religioso.
La differenza sostanziale fra essere cittadini in Veneto ed essere individui paurosi che omologano il loro modo di pensare e vivere la realtà come avessero paura di pensarsi il proprio essere soggetti portatori di diritti Costituzionali nella società civile. Il cittadino discute della società e della realtà in cui vive; il suddito obbedisce agli obblighi morali che il più forte gli impone.

Ogni Pagus ha un tema come oggetto della discussione. Tale tema viene approfondito e discusso in base alla visione del mondo e della vita dei partecipanti. La caratteristica del Pagus è quella di invitare le persone a discutere di un tema sociale importante, ma di non stabilire ordini o priorità nella discussione. Esiste la volontà di berci una birra e di mangiarsi, se si vuole un piatto di patatine fritte, una salciccia o una pizza.

L’incontro del Pagus si terrà a Padova giovedì sera, 09 dicembre, dalle 20.45 in poi. La puntualità non è necessaria . Basta, eventualmente, telefonare al numero: 3277862784.


Il tema del Pagus di giovedì sarà “Wikileaks e il diritto di sapere e di esprimersi senza essere aggrediti”. Si cercherà di discutere sulle aggressioni che arrivano dalle Istituzioni su chi tenta di manifestare opinioni o certezze che censurano comportamenti Istituzionali illegali o, comunque, riprovevoli. Tale diritto, che la Costituzione ritiene sacro ed è stato sancito più volte dalla Corte di Cassazione, viene spesso ignorato in un delirio di onnipotenza dalle Istituzioni che si ritengono al di fuori della legge. A questo diritto negato corrispondono progetti di disinformazione messi in atto dalle Istituzioni il cui scopo è quello di orientare l’opinione pubblica in giudizi che sono deleteri sia per chi esprime l’opinione, sia per la società civile. Spesso le Istituzioni incitano al linciaggio per nascondere il reale responsabile di accadimenti che sfuggono al controllo dell’elettore e della sua consapevolezza come cittadino.


I Pagus trattano di problemi di attualità visti dal punto di vista del Pagano. Il Pagano è il cittadino che provvede al futuro sociale, a differenza del cristiano che non deve preoccuparsi “di che cosa mangerà o di che cosa si vestirà” perché tanto, a lui, provvede il dio padrone (e poi non stupitevi se in Veneto qualcuno usa il coltello per appropriarsi di quello che gli necessita).

Chi vuole partecipare alla discussione il luogo di ritrovo è in Via Tiziano Aspetti a Padova davanti al Bingo alle 20.45.
Capisco che i partiti politici sono tesi a conquistare più voti possibile in vista dell’occupazione di ruoli Istituzionali, ma chi partecipa al Pagus non è attratto da interessi per l’occupazione di cariche Istituzionali, è interessato ad una birra e un piatto di patatine oltre che riflettere sul futuro della società in cui viviamo.

INFORMAZIONE VENETA
Per gli Organizzatori del Pagus Veneto

Nessun commento:

Posta un commento