La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

domenica 5 dicembre 2010

Le prospettive economiche di sviluppo dell'economia in Veneto


Le prospettive economiche del Veneto si stanno sempre più aggravando (e anche quelle della Lombardia).
Dopo aver spinto gli extracomunitari che lavoravano regolarmente nella clandestinità e nelle braccia dello spaccio di droga, da qualche mese i commercianti del Veneto stanno pagando il prezzo delle loro scelte.
Premettiamo che se in Veneto ci sono 1000 miliardari, sono comunque 1000 persone che spendono presso i negozi per vivere. Sempre 1000 case abitano, sempre 20.000 automobili (tanto per fare un numero) hanno. In sostanza, l’economia di massa si articola su 1000 persone al di là di quanti soldi possono avere in banca.
Se il Veneto fa 100.000 disoccupati e altri 200.000 li mette in sofferenza, sono trecentomila auto in meno e saranno trecentomila persone che non vanno nei negozi a comperare. Se a queste 300.000 persone sono tolte 1000 euro al mese, sono 300 milioni di euro che non entrano nei negozi del territorio, se questi 300 milioni li togli ai 1000 miliardari, non diminuisci la quantità di denaro che viene ripartita fra i negozi e distribuita sul territorio. Togliere mille euro ai pezzenti danneggia la società civile, togliere trecento milioni ai miliardari non danneggia la società civile.
So benissimo che molte imprese che sembravano fallite, non hanno chiuso. Però è vero che ad ogni annuncio di chiusura ha corrisposto, sempre e comunque, una diminuzione di personale e una diminuzione di circolazione dei denaro sul territorio.

La cosa è destinata a farsi ancora più grave nei prossimi mesi in cui si annuncia il licenziamento di altre migliaia di persone e non esiste una prospettiva di nuove assunzioni o l’apertura di imprese produttive. Quando si dice che le vendite FIAT sono crollate del 30%, si dice che migliaia di lavoratori (interinali, imprese esterne, precari e lavoratori che vengono messi in cassa integrazione) hanno decurtazioni di stipendio che non verrà distribuito sul territorio e finirà per creare un effetto a valanga di chiusura delle attività commerciali.
Dice la CGIA di Mestre:

Natale: Cgia; solo 1 su 4 fuori casa, la crisi riduce viaggi
Mediamente le famiglie spenderanno 560 euro, 42 in meno del 2009

(ANSA) - VENEZIA, 4 DIC - Meno di un italiano su quattro trascorrera' quest'anno qualche giorno fuori casa nel periodo natalizio.Lo rileva la Cgia di Mestre precisando che se nel 2009 la percentuale era del 29,4%, quest'anno e' del 23,3% con una contrazione di sei punti percentuali. Per Cgia e' la crisi e' l'artefice di questo risultato. Infatti, il 41% non andra' in vacanza a seguito delle ristrettezze economiche, mentre poco meno di un terzo non potra' lasciare per qualche giorno le mura domestiche perche' non ha ferie o per motivi di lavoro. (ANSA).

Tratto da:
http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/veneto/2010/12/04/visualizza_new.html_1673552123.html

E questo è l’effetto Galan, Zaia e Berlusconi.
Pensate davvero che nelle condizioni in cui lo Stato, per mano di Tremonti, impedisce l’arrivo di 400 milioni di euro al volontariato, verranno dati 300 milioni di euro per gli alluvionati dle Veneto?
Davvero pensate che l’aver fatto una guerra di emarginazione agli extracomunitari (e coperta da questa una feroce guerra ai cittadini veneti) non abbia danneggiato irrimediabilmente il tessuto economico di città come Treviso, Padova, Vicenza, Verona e Belluno?
Pensate davvero che la guerra ai “Vu’ Cumpra’” a Venezia abbia giovato al turismo?
Altre attività commerciali stanno per chiudere in massa subito dopo le festività di dicembre.
Ai veneti manca il senso di essere dei cittadini, si sentono una comunità di ladri che rapinano il vicino di casa salvo fargli le “moine” e gli “elogi” per impedirgli di difendersi. Goldoni lo ha rappresentato e i Veneti, anziché prendere i difetti rappresentati da Goldoni ed eliminarli, ne hanno fatto dei vanti accentuando il loro aspetto distruttivo nella società.



Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

05 dicembre 2010
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento