La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 8 febbraio 2011

Muoia Sansone con tutti i Filistei e crepi la società del Veneto!


Al di là delle indagini, la notizia è una di quelle che qualificano i veneti, il Veneto e la morale che sta imperando in questa regione.
Sempre ci auguriamo e speriamo che ci sia qualche attenuante, ma sta di fatto che è un sintomo dell’imbarbarimento che la Lega di Zaia ha imposto al Veneto sedimentando un odio che già con Galan stava imponendosi sui cittadini Veneti.
I reati sono sempre reati. Ma ci sono dei reati che sono particolarmente squallidi e che devono suscitare una particolare indignazione come la ferocia di una banda di teppisti nei confronti di chi tenta di guadagnarsi qualche spicciolo consegnando le pizze a domicilio.
E’ l’ideologia della Lega, quella che piace tanto a personaggi come Carlo Mastelloni o Pietro Calogero, costringere i più deboli a strisciare e criminalizzarli quando chiedono giustizia.
Gentaglia come Carlo Mastelloni e Pietro Calogero, con le loro torture e con le loro interpretazioni personalistiche delle leggi, hanno costruito questo clima in Veneto: e spesso se ne vantano!
Riporto la notizia:



Porta pizze a domicilio Via Murri, picchiato e rapinato da 10 giovani
di Carlo Mion
08 febbraio 2011


Pestato a sangue e rapinato di pizze e denaro. È successo l'altra sera in via Augusto Murri. Vittima un giovane pakistano che lavora in una pizzeria da asporto. Ad aggredirlo sono stati una decina di ragazzi, molto probabilmente mestrini. Sull'accaduto indagano gli agenti delle volanti, intervenuti sul posto, e del commissariato di via Ca' Rossa. A chiamare il 113 sono stati alcuni passanti che hanno visto un giovane di colore sanguinante all'angolo tra via Murri e via Verdi. Sono circa le 23 di domenica quando la centrale della polizia invia sul posto una volante. Chi avverte l'operatore del 113 spiega che, molto probabilmente, il giovane è stato vittima di un'aggressione. Gli agenti delle volanti trovano lo straniero sanguinante. Si tratta di un pakistano di 34 anni, dipendente della pizzeria da asporto «Alì Babà» di via Bissuola 40. Lo straniero spiega ai poliziotti che lavora come ragazzo delle consegne a domicilio. Poco prima era stato inviato in via Murri per recapitare 10 pizze in un appartamento di una palazzina della via. Non ha fatto in tempo a salire, perchè chi aveva ordinato le pizze lo aspettava in strada: appena lo hanno visto dieci giovani gli hanno preso le pizze e hanno cominciato a colpirlo con schiaffi e pugni. Quindi, oltre a prendergli le pizze senza pagare, si sono fatti consegnare anche il denaro che aveva con sè. Se ne sono andati con circa cinquecento euro. Sul posto è arrivata anche un'ambulanza del Suem. Portato in ospedale, lo straniero è stato medicato per ferite e contusioni varie al viso e al corpo. I medici lo hanno giudicato guaribile in due settimane. I poliziotti hanno subito controllato la palazzina a cui corrispondeva il numero civico, fornito alla pizzeria da chi aveva ordinato il servizio a domicilio. Ma di giovani e di ordini alla pizzeria, i proprietari della casa non sapevano nulla. Sono in corso indagini da parte degli agenti delle Volanti e del commissariato di Mestre.


Tratto da:
http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2011/02/08/news/porta-pizze-a-domicilio-via-murri-picchiato-e-rapinato-da-10-giovani-3381610


(c'è già chi spera che questa persona si sia inventato tutto e che possa essere criminalizzata per essersi inventata un'aggressione)

Cosa assisteremo domani?
Questa “gioventù” un giorno sarà gli adulti.
Un giorno saranno quelli che avranno responsabilità delle Istituzioni o della società civile: che squallido destino si lascia ai nostri figli, anche se, a quanto mi risulta, né Carlo Mastelloni, né Pietro Calogero hanno figli, ma non per questo hanno diritto di praticare il principio cristiano: “Muoia Sansone con tutti i filistei!”


Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

08 febbraio 2011
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento