La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 15 marzo 2011

Terrore venetista contro il tricolore e la Costituzione della Repubblica


Foto: Questa è la bandiera della prevaricazione, dell'odio sociale e della violenza con la quale i bambini vengono costretti in ginocchio davanti al crocifisso al fine di impedire loro di diventare consapevoli delle norme Costituzionali. Dalla violenza, comunque percepita, con cui si impone l'odio sociale ai bambini in funzione della sottomissione al crocifisso, si crea il disagio sociale.

Il Veneto continua ad esporre quell’orrore che è la bandiera di san Marco, anziché la bandiera italiana e la società civile continua a muoversi nella disperazione più assoluta.
Quando si comincerà a capire che il san Marco dei cristiani rappresenta la legittimazione dell’odio sociale e familiare e la giustificazione della pedofilia e della pederastia?
Dice il fedele cattolico “ma lo el xe miga vero, cio”. Ma quel “nol xe miga vero” è il frutto della sua fede che da sottomesso mette in atto azioni di violenza in famiglia. Azioni di violenza che si presentano continuamente nei tribunali fra persona disperate anche se non tutte finiscono nello stesso modo. La bandiera del santo cattolico Marco santifica la famiglia dei ruoli, del padrone violento, contro la famiglia indicata dalla Costituzione che ne sottolinea i doveri dei vari componenti che non sono doveri d’obbedienza come nel cristianesimo, ma doveri di funzione al fine di assicurare la cultura capace di aprire il futuro ai propri figli. La bandiera di san Marco continua a diffondere odio sociale e, non per nulla viene sventolata come ingiuria alla Bandiera Italiana che rappresenta la Costituzione della Repubblica.
I traditori della Costituzione sono i veri responsabili dei delitti che la disperazione, imposta dalla chiesa cattolica col crocifisso, provoca nel tessuto sociale del Veneto.
Riporto la notizia di cui, chi oppone la bandiera del pederasta san Marco alla Bandiera Italiana, porta tutto il peso delle responsabilità:


Aggredisce e uccide padre nel padovano, arrestato
Omicida soffre problemi psichici; madre vede delitto da finestra
15 marzo 2011


(ANSA) - PADOVA, 15 MAR - Livio Stivanin, di 46 anni, e' stato arrestato con l'accusa di aver ucciso il padre, Massimiliano Stivanin, 72, dopo averlo aggredito in un eccesso d'ira nella loro abitazione a Grantorto (Padova). L'uomo, che soffre di problemi psichici, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, ha aggredito il padre e gli ha stretto le mani al collo al punto di ucciderlo. Il medico legale ha parlato di morte per soffocamento, mentre non sono stati trovati sul corpo altri segni di violenza. Ad assistere all'aggressione, dall'esterno, la moglie della vittima. (ANSA).

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/veneto/2011/03/15/visualizza_new.html_1555275121.html

Il terrore in Veneto non è mai cessato.
Anche se il sito di Informazione Veneta per un certo tempo non ha potuto seguire i fatti di cronaca che dimostrano la disperazione dei Veneti con la perdita dei posti di lavoro, la violenza sull’infanzia, la violenza sulle donne, le derisione dei cittadini da parte di Istituzioni occupate da individui infingardi e codardi che preferiscono sventolare il simbolo del pederasta san Marco (è lui che descrive la presenza del bambino nudo al momento dell’arresto di Gesù per esaltarne le prestanze pederastiche di Gesù e trasferendole, mediante l’Imitatio Christi, nella dottrina cattolica) in contrapposizione alla Bandiera Italiana e ai doveri Costituzionali che impone alle istituzioni che preferiscono delinquere anziché ottemperare ai loro doveri.
Una bandiera diversa formerebbe cittadini diversi, più consapevoli delle norme Costituzionali e non dei soggetti deliranti che si credono i padroni e, come insegna Gesù: in diritto di scannare chi non si mette in ginocchio davanti a loro.

Foto: Questa è la bandiera che rappresenta, non solo l'unità d'Italia, ma le regole sociali dettate dalla Costituzione della Repubblica. Se i bambini fossero educati secondo le norme sociali, delitti di prevaricazione ad imitazione del Gesù di Nazareth non avverrebbero. Avvengono solo perché i bambini sono educati nel delirio di onnipotenza di uno che si crede il padrone delle persone in quanto figlio del dio padrone.

Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

15 marzo 2011
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento