La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

giovedì 7 luglio 2011

Pagus Veneto per discutere sull'evento: "Il Bosco Sacro apre le porte ai visitatori" nell'anno internazionale delle foreste dell'ONU



Incontro mensile del Pagus Veneto.

Il tema del Pagus di giovedì sarà “Il Bosco Sacro apre le porte ai visitatori – preparazione dell’evento per domenica 24 luglio”.

Nell’incontro del Pagus Veneto che si terrà giovedì 14 luglio 2011 a Padova dalle 20.45 in poi presso il Pub Mc Gregor in Via Tiziano Aspetti all’angolo con Via Zanchi, di fronte al Bingo, parleremo sul come organizzare la giornata de “Il Bosco sacro apre le porte”.

L’evento è annunciato già da tempo in facebook (lo trovate, per gli iscritti a facebook, all’indirizzo: http://www.facebook.com/event.php?eid=221560234535612 ). L’occasione è fornita dalla proclamazione dell’ONU del 2011 come “Anno internazionale delle Foreste” e in quasi concomitanza con le feste romane dei Lucaria che si celebravano fra il 19-21 luglio ed erano le Feste dei Boschi Sacri. Il Bosco Sacro di Jesolo è forse la più grande zona alberata di Jesolo fondata 16 anni or sono da un appassionato che ne colse gli aspetti religiosi.
Per l’occasione, lungo tutto il sentiero che dall’ingresso di Via Ga’ Gamba 7^ traversa 3/B porta all’altare pagano (oggi con tre statue) ci sarà una piccola esposizione che racconta del Bosco Sacro, Antichi Veneti e un po’ di scienza.
All’entrata, si sta pensando di mettere dei tavoli con delle angurie come benvenuto ai visitatori offerte dal Bosco Sacro.

Al Pagus di giovedì 14 cercheremo di mettere a punto tutti i dettagli sulla giornata del 24 luglio che dovrà essere una giornata piacevole sperando in un buon sole come Jesolo sa spesso offrire.

Che cos’è un Pagus?
E’ un incontro-confronto fra pensieri diversi relativi ad un tema di attualità legato alle tematiche civili con un grande impatto dal punto di vista religioso.
La differenza sostanziale fra essere cittadini in Veneto ed essere individui paurosi che omologano il loro modo di pensare e vivere la realtà come avessero paura di pensarsi il proprio essere soggetti portatori di diritti Costituzionali nella società civile. Il cittadino discute della società e della realtà in cui vive; il suddito obbedisce agli obblighi morali che il più forte gli impone.

Ogni Pagus ha un tema come oggetto della discussione. Tale tema viene approfondito e discusso in base alla visione del mondo e della vita dei partecipanti. La caratteristica del Pagus è quella di invitare le persone a discutere di un tema sociale importante, ma di non stabilire ordini o priorità nella discussione. Esiste la volontà di berci una birra e di mangiarsi, se si vuole, un piatto di patatine fritte, una salciccia o una pizza.

L’incontro del Pagus si terrà a Padova giovedì sera, 14 luglio, dalle 20.45 in poi presso il Pub Mc Gregor in Via Tiziano Aspetti all’angolo con Via Zanchi, di fronte al Bingo. La puntualità non è necessaria . Basta, eventualmente, telefonare al numero: 3277862784.

I Pagus trattano di problemi di attualità visti dal punto di vista del Pagano. Il Pagano è il cittadino che provvede al futuro sociale, a differenza del cristiano che non deve preoccuparsi “di che cosa mangerà o di che cosa si vestirà” perché tanto, a lui, provvede il dio padrone (e poi non stupitevi se in Veneto qualcuno usa il coltello per appropriarsi di quello che gli necessita).

Chi vuole partecipare alla discussione il luogo di ritrovo è al Pub McGregor Via Tiziano Aspetti all’angolo con Via Zanchi a Padova davanti al Bingo alle 20.45.
Capisco che i partiti politici sono tesi a conquistare più voti possibile in vista dell’occupazione di ruoli Istituzionali, ma chi partecipa al Pagus non è attratto da interessi per l’occupazione di cariche Istituzionali, è interessato ad una birra e un piatto di patatine oltre che riflettere sul futuro della società in cui viviamo.

INFORMAZIONE VENETA
Per gli Organizzatori del Pagus Veneto

Nessun commento:

Posta un commento