La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

giovedì 15 settembre 2011

Continua la pratica del suicidio fra i cittadini disperati del Veneto: ai vivi i problemi




Continuano i suicidi in Veneto. Ora non fanno quasi più notizia. Spariscono dalla cronaca.
Il suicidio di ieri e il tentato suicidio fanno notizia solo perché i messaggi sono stati lasciti su Facebook.
La malattia della disperazione viene continuamente alimentata in Veneto dalle amministrazioni comunali e, ovviamente, le maggiori vittime si hanno fra le persone più sensibili.
Questo ha lasciato due figli.
Certo che anche a Mestre gli accoltellamenti all’interno della famiglia cristiana si sono fatti sempre più frequenti.
E’ la disperazione che per quanto gli organi di stampa tentino di nascondere, emerge con episodi che la segnalano in continuazione.
Riporto le notizie di stampa del suicidio e del tentato suicidio. Non stupiamoci se assisteremo ad un aumento di episodi.


Lascia l'ultimo messaggio su Facebook:
"Ciao mondo". Poi si impicca in casa
Trovato dalla moglie, insospettito dal fatto che non rispondeva
al telefonino. Ha lasciato due biglietti per spiegare il suo gesto
di Nicola Cendron e Giuseppe Pagotto

TREVISO - "Ciao mondo": con questo ultimo messaggio scritto su Facebook alle 10.23 di ieri mattina aveva annunciato la sua volontà di farla finita. Quello che per i suoi amici poteva sembrare un innocuo saluto suona ora invece sinistro, drammatico e aggiunge amarezza ad una fine che appare ai più inspiegabile, ancor che più tragica. A togliersi la vita impiccandosi nella tarda mattina di ieri un 45enne, F.B.: il corpo senza vita è stato trovato all'interno della sua abitazione di Carbonera.
15 settembre 2011

Tratto da:
http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=163067&sez=NORDEST

Annuncia il suicidio su Facebook, salvata dagli amici
Una donna di 40 anni è stata soccorsa e salvata la notte scorsa: aveva ingerito quantità di farmaci

PADOVA. Una donna di 40 anni residente a Padova è stata soccorsa e salvata la notte scorsa da un tentativo di suicidio. Determinante per il salvataggio il fatto che la 40enne avesse postato sul proprio profilo di Facebook l'intenzione di togliersi la vita. Gli amici della donna hanno dapprima cercato di farla desistere dai suoi intenti, poi, visto che non rispondeva più a messaggi e chiamate, hanno avvisato la polizia, intervenuta con una volante del commissariato Stanga insieme a Suem 118 e ai vigili del fuoco.
I medici hanno riscontrato che la 40enne aveva inghiottito numerose pastiglie. Portata in ospedale per la lavanda gastrica, la donna è in trattamento per i problemi psichiatrici che sarebbero all'origine del gesto.
15 settembre 2011

Tratto da:
http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2011/09/15/news/annuncia-il-suicidio-su-facebook-salvata-dagli-amici-4966473


E domani altra disperazione. Altri suicidi. Altri omicidi nella famiglia dei ruoli che i cristiani impongono alla società civile al fine di aggravare il disagio sociale.

Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

15 settembre 2011
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento