La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

venerdì 2 settembre 2011

Pagus Veneto: la concezione degli Dèi e le relazioni col divino



Incontro mensile del Pagus Veneto.

Il tema del Pagus di giovedì sarà “La concezione degli Dèi e le relazioni col divino nel mondo pagano”.

Nell’incontro del Pagus Veneto che si terrà giovedì 8 settembre 2011 a Padova dalle 20.45 in poi presso il Pub Mc Gregor in Via Tiziano Aspetti all’angolo con Via Zanchi, di fronte al Bingo, parleremo sulla concezione degli Dèi e delle intelligenze degli oggetti del mondo in ambente “pagano”.

La concezione degli Dèi in ambiente Pagano è sempre sottoposta ad ambiguità derivate dalla credenza fideistica cristiana che violenta la psiche in funzione dell’imposizione di un’idea apriori sugli Dèi e sul mondo tale da condizionare e dirigere le nostre azioni. Dal momento che l’attività di stupro emotivo viene rifiutata dalla struttura emotiva individuale ne consegue che l’individuo tende a cercare un equilibrio fra l’idea che vorrebbe e l’idea che può psicologicamente sopportare. Dalla capacità di sopportazione della modificazione delle idee religiose (sugli Dèi) da parte del condizionamento educazionale cattolico, e cristiano in generale, nascono le idee sul “dio e la dea” proprio dei wicca o le idee sataniste di alcuni cristiani che mal sopportano la morale imposta dal loro dio padrone. Nascono idee con forme diverse con cui soddisfare il delirio di onnipotenza, dall’idea imperialista del cesarismo all’idea del superuomo qual è il Gesù dei cristiani padrone degli uomini in quanto dio padrone. A tutto questo si oppone l’idea della Religione Pagana che considera l’uomo un soggetto del mondo composta da intelligenze progettuali che progettano sé stesse progettando un’oggettività in divenire in cui l’uomo progetta il proprio FATO.

Al Pagus di giovedì 8 settembre parleremo della Natura degli Dèi e delle relazioni fra l’uomo e la Natura degli Dèi come manifestata dal Mito presocratico e prestoico.

Che cos’è un Pagus?
E’ un incontro-confronto fra pensieri diversi relativi ad un tema di attualità legato alle tematiche civili con un grande impatto dal punto di vista religioso.
La differenza sostanziale fra essere cittadini in Veneto ed essere individui paurosi che omologano il loro modo di pensare e vivere la realtà come avessero paura di pensarsi il proprio essere soggetti portatori di diritti Costituzionali nella società civile. Il cittadino discute della società e della realtà in cui vive; il suddito obbedisce agli obblighi morali che il più forte gli impone.

Ogni Pagus ha un tema come oggetto della discussione. Tale tema viene approfondito e discusso in base alla visione del mondo e della vita dei partecipanti. La caratteristica del Pagus è quella di invitare le persone a discutere di un tema sociale importante, ma di non stabilire ordini o priorità nella discussione. Esiste la volontà di berci una birra e di mangiarsi, se si vuole, un piatto di patatine fritte, una salciccia o una pizza.

L’incontro del Pagus si terrà a Padova giovedì sera, 8 settembre, dalle 20.45 in poi presso il Pub Mc Gregor in Via Tiziano Aspetti all’angolo con Via Zanchi, di fronte al Bingo. La puntualità non è necessaria . Basta, eventualmente, telefonare al numero: 3277862784.

I Pagus trattano di problemi di attualità visti dal punto di vista del Pagano. Il Pagano è il cittadino che provvede al futuro sociale, a differenza del cristiano che non deve preoccuparsi “di che cosa mangerà o di che cosa si vestirà” perché tanto, a lui, provvede il dio padrone (e poi non stupitevi se in Veneto qualcuno usa il coltello per appropriarsi di quello che gli necessita).

Chi vuole partecipare alla discussione il luogo di ritrovo è al Pub McGregor Via Tiziano Aspetti all’angolo con Via Zanchi a Padova davanti al Bingo alle 20.45.
Spesso le ideologie politiche sono tese a conquistare più voti possibile in vista dell’occupazione di ruoli Istituzionali, ma chi partecipa al Pagus non è attratto da interessi per l’occupazione di cariche Istituzionali, è interessato ad una birra e un piatto di patatine oltre che riflettere sul futuro della società in cui viviamo.

INFORMAZIONE VENETA
Per gli Organizzatori del Pagus Veneto

Nessun commento:

Posta un commento