La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 15 novembre 2011

Pederastia in Veneto, violenza sui minori e la chiesa cattolica.




Il Veneto è una regione in cui la violenza sull’infanzia è norma al punto tale da venir difesa a spada tratta dalle Istituzioni. Appare chiaro che il fatto di cronaca non fa altro che certificare un numero ben maggiore di fatti che non arrivano alla cronaca.
Il caso è nelle mani della Procura della Repubblica di Belluno. Ma stiano tranquilli questi genitori, lo stupratore non è un prete cattolico né le picchiatrici sono le suore dell’istituto Sanguinazzi di Feltre. Sicuramente potranno aver giustizia nei confronti di un pederasta allevato fra parrocchia e campi di calcio.
La violenza sull’infanzia, in tutte le sue forme, è ancora diffusissima in tutto il Veneto. E’ l’ideologia del criminale in croce che viene diffusa mediante la violenza con cui imporre l’obbedienza ai ragazzi: è vietato maltrattare gli animali, ma la società tollera i maltrattamenti all’infanzia.
Pensiamo che poi questi ragazzi diventeranno adulti. Adulti psicologicamente menomati che faranno violenza a loro volta o penseranno di poter avere un qualche dominio e controllo su altri, deboli e fragili, a cui faranno violenza.
Riporto la notizia attingendo da due fonti giornalistiche in quanto i dati dei due articoli sono complementari:


MASSAGGIATORE 70ENNE ABUSAVA DEI GIOVANI CALCIATORI
Le prime denunce dei genitori dei minorenni ad agosto, ieri l'arresto

CASTELLANA - I carabinieri di Treviso hanno arrestato un massaggiatore di squadre di calcio accusato di violenza sessuale nei confronti di atleti minorenni militanti in squadre sportive della Castellana. Si tratta di un trevigiano di circa 70 anni. L'uomo è stato raggiunto da un provvedimento restrittivo emesso dalla magistratura bellunese. Le indagini, coordinate dal pm di Belluno Roberta Gallego, sono iniziate con la denuncia, ad agosto, di vari genitori. I carabinieri hanno così accertato che l'uomo ha approfittato dello specifico incarico nello staff tecnico delle squadre di calcio, abusando sessualmente in più circostanze degli atleti minorenni (14-15 anni) durante gli allenamenti e nelle fasi della preparazione estiva, svolta in una località montana del bellunese. Nel corso delle perquisizioni i carabinieri hanno sequestrato un consistente numero di materiale pornografico tra video ed oggetti.

Tratto da:
http://www.oggitreviso.it/massaggiatore-70enne-abusava-dei-giovani-calciatori-41935

E ancora:
TREVISO
Arrestato massaggiatore
abusava dei baby calciatori
Il 70enne è accusato di violenza sessuale che avrebbe compiuto in uno spogliatoio dell'hinterland di Castelfranco


CASTELFRANCO (Treviso) — Di racconti, su quell’uomo, se ne sentivano tanti nell’hinterland di Castelfranco Veneto, nel Trevigiano. Storie di anni fa, con risvolti non sempre chiari, tutte legate alle attenzioni morbose che quell’anziano riservava ai ragazzini. Ma nessuno ci credeva, nessuno osava pensare che fossero vere. Fino all’altro giorno, quando è sparito di circolazione, arrestato dai carabinieri con l’infamante accusa di violenza sessuale su minore. Il protagonista è un massaggiatore di una squadra sportiva. Gli inquirenti volevano tenere segreta questa vicenda, in attesa delle indagini del caso. Ma i racconti erano troppo precisi, le testimonianze troppo coincidenti. I primi ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati i genitori di un gruppo di ragazzini di una squadra sportiva. Dalle battute volgari contro quell’uomo ormai si era passati a qualcosa di più serio. I ragazzini raccontavano di attenzioni morbose, di palpeggiamenti, in alcuni casi si è arrivati a descrivere veri e propri rapporti orali. Consumati tutti tra le mura di uno spogliatoio dell’hinterland della città di Giorgione.

Di più, nei dettagli, non è corretto andare per tutelare i minori coinvolti. Anche se ormai in paese in molti sanno. I racconti dei ragazzini sono stati filtrati dalle mamme e dai papà, che, dopo essersi confrontati tra di loro, hanno deciso di rivolgersi alla locale caserma dei carabinieri, comandati da Salvatore Gibilisco. I militari hanno sottoposto il caso alla procura e il pm del pool dei reati sessuali una quindicina di giorni fa ha deciso di firmare l’ordinanza di custodia cautelare a carico dell’anziano massaggiatore. Ora l’uomo ha ottenuto gli arresti domiciliari, grazie alla difesa di un noto avvocato trevigiano. La sua linea è quella di negare ogni rapporto, di spiegare di esser stato frainteso in quei massaggi che lui regolarmente faceva, nascosto nell’intimità dello spogliatoio. Un caso che ripropone al centro della cronaca regionale il dramma della pedofilia. L’ultimo episodio che aveva suscitato clamore era avvenuto in provincia di Rovigo dove un sacerdote era stato accusato di violenza sessuale da alcuni ragazzini della sua parrocchia. In quel caso, il prete aveva deciso di proseguire il processo, rifiutando di chiudere in camera di consiglio la vicenda, dichiarandosi innocente. La curia aveva perciò deciso di «licenziarlo», vietandogli la messa, nonostante la sentenza della magistratura non fosse ancora giunta.

Mauro Pigozzo
15 novembre 2011

Tratto da:
http://corrieredelveneto.corriere.it/treviso/notizie/cronaca/2011/15-novembre-2011/arrestato-massaggiatore-abusava-baby-calciatori-1902173721614.shtml
Come per i sucidi nel Veneto, siamo costretti ad assistere alla violenza messa in atto dai cattolici sui ragazzi, sulle donne, sugli emarginati, sugli extracomunitari, sui mendicanti e vedere passare i cadaveri di emozioni e desideri negati.
E’ un altro aspetto della disperazione costruita nel Veneto.
In fondo, l’ideologia dei Veneti è quella del “paron”. Diventar “paroni”. E non è quello che ha fatto dei corpi dei ragazzi questo pederasta? Non è diventato il loro “paron” mentre li massaggiava?
Questo è il vero volto del Veneto che viene propagandato dai Serenissimi mentre sventolano la bandiera di san Marco. Sì, proprio san Marco, quell’evangelista che ci racconta come Gesù fu arrestato col bambino nudo come questo massaggiatore di calciatori adolescenti.

Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

16 novembre 2011
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento