La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

domenica 13 maggio 2012

Mario Monti, Anna Maria Cancellieri, Paola Severino: stanno tentando un colpo di Stato?

Foto: Giurando fedeltà alla Costituzione hanno giurato fedeltà ai cittadini, non ad uno Stato di Polizia.


La domanda appare più che legittima visto il rilievo che i giornali danno a notizie prive di fondamento, di supporto documentale e piene di illazioni. Le ipotesi dell’attentato di Genova sono tutte ricostruzioni fantasiose che coinvolgono sigle fantomatiche come la federazione Anarchica Informale che può nascere solo dalla testa malata di un poliziotto alla De Gennaro, le tensioni esistenti nei confronti dell’Agenzia delle Entrate appaiono più come uno smarrimento della criminalità diffusa che da sempre opera all’interno degli imprenditori italiani e che è stata favorita da Guardia di Finanza e magistrati superficiali. Oggi, con la crisi economica che morde, la società civile perde parte della superficialità con cui la Guardia di Finanza e la magistratura hanno tollerato l’evasione fiscale, le truffe finanziarie, l’esportazione di valuta, ecc. Aumentano i controlli, le sanzioni, l’attenzione dell’opinione pubblica, generando risentimento fra quegli imprenditori che non hanno mai capito nulla di gestione aziendale, ma preferivano applicare alla loro attività imprenditrice i metodi della mafia e della criminalità comune. Mentre in passato tali metodi venivano più o meno tollerati (è Silvio Berlusconi che parla di legittimità nell’evasione fiscale ed è sempre Silvio Berlusconi che riferendosi alla crisi economica nel 2008 affermava che questa era solo una questione psicologica aggravandola e portando l’Italia sull’orlo del baratro per precisi calcoli economico-politici), oggi si tende a rastrellare il fondo del barile. L’attività della Guardia di Finanza e della magistratura si è fatta più incisiva ed efficace mandando fuori di testa gli imprenditori che, in una situazione di stretta del credito e in sofferenza di liquidità, stanno perdendo il senso di essere soggetti sociali.

Appare del tutto evidente che il Governo Monti è vissuto di illusioni prodotte dalla concezione montiana delle persone come merce, oggetti, che rispondono a categorie commerciali e non a norme sociali. Quel "credevamo che la crisi fosse più breve o meno profonda" appare più un'espressione di una malattia mentale che non di un analista economico che conosce la relazione fra "struttura emotiva dei cittadini, sia come singoli che come massa, e relazioni economiche sociali in un contesto di traformazione mondiale". La sua illusione è stata un’illusione socialmente devastante che ha finito per alimentare l’angoscia sociale percependo le azioni del governo Monti come delle operazione di saccheggio della società in continuazione col governo Berlusconi. Monti che, inizialmente, ha offuscato la sua azione  dietro ad una cortina di fumo di una “sobrietà” formale sta rivelando la ferocia sociale della sua azione. La truffa, messa in atto dalla Fornero nei confronti degli esodati e l’attentato, sempre elaborato dalla Fornero, alle condizioni del lavoro, sono solo degli esempi.
Che la situazione costruita da Umberto Bossi, Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti, fosse grave ed economicamente distruttiva, non c’è dubbio. La situazione richiedeva misure drastiche, ma queste misure, economicamente pesanti, avrebbero dovuto essere accompagnate dalla riaffermazione dei principi Costituzionali e da un’apertura al futuro della società civile. Togliere soldi, ma ampliare i diritti d'azione dei cittadini svincolandoli da forme burocratiche al fine di spingerli a trovare nuove soluzioni economiche. Invece, le bande armate della Cancellieri e il desiderio di assassinare i cittadini della Severino al servizio dell’assolutismo religioso e monarchico di Ratzinger, hanno annientato le condizioni economiche esigendo tasse e favorendo banche e chiesa cattolica nell’aggressione ai diritti Costituzionali.

Facciamo un esempio.
Se un cittadino, disoccupato, ma non in situazioni economiche gravi affermasse: "Non ho nulla da fare, ma, finché non trovo lavoro, sono disposto a dare una mano in Comune, in Biblioteca, vado a spazzare strade, pulisco i cessi di un asilo nido, vado a pulire un corso d'acqua e quant'altro..." Non lo può fare. Primo perché le "Istituzioni" gli chiedono di mettersi in ginocchio davanti al crocifisso umiliandolo e poi perché lo sottopongono ad un interrogatorio di terzo grado per scoprire le "recondite intenzioni" per cui si rende disponibile. Infine, dal momento che si rende disponibile, vuol dire che "pulire i cessi nell'asilo o in un ospedale" è sicuramente una cosa dalla quale costui trae "una qualche forma di interesse" e dunque, che paghi. E' una società ingessata dall'odio e dalla violenza cristiana che impone la miseria. All'aggressione economica, segue anche l'aggressione e l'umiliazione dei cittadini quali soggetti sociali. E' l'odio di Mario Monti e della Fornero in funzione del dominio della chiesa cattolica.

Anziché aumentare i doveri delle Istituzioni nei confronti dei cittadini e alimentare i diritti dei cittadini sottoposti a vessazione economica per i disastri di individui come Silvio Berlusconi, Giulio Tremonti e Umberto Bossi, si aumentano i disoccupati, aggredendo l’articolo 18, si crea angoscia venendo meno ai patti sottoscritti con i cittadini (vedi esodati) e nello stesso tempo si legittima l’omicidio (vedi i marò che hanno assassinato i pescatori indiani) per prepararsi a legittimare altri omicidi dei cittadini ad opera della Polizia di Stato (vedi operazione Caselli nei confronti dei TAV ). Una situazione preoccupante alimentata con la nomina di De Gennaro quale consulente di Mario Monti.

Ciò che preoccupa i cittadini è che Anna Maria Cancellieri rifaccia ciò che il ministero degli Interni ha già fatto al solo fine di creare tensione sociale:

4 agosto 1974: una bomba esplode sul treno Italicus, sulla linea Roma-Monaco di Baviera, a pochi chilometri da Bologna. 12 morti e 48 feriti. L'attentato è rivendicato da Ordine Nero, gruppo armato neofascista.

Le cui condizioni d’uso della violenza non sono molto diverso dall’attentato al dirigente dell’Ansaldo.

Le Questure stanno militarizzando il territorio. Notizie preoccupanti arrivano da Treviso, una Questura che ha sempre usato la massima violenza contro extracomunitari e poveracci affiancando le farneticazioni di Gentilini e le farneticazioni degli “indipendentisti serenissimi del Veneto”.
L’unica nota positiva è che all’allarme lanciato dall’organizzazione criminale Ordine dei Giornalisti, che per conto del Governo supplicava da giorni un volantino di rivendicazione eversiva, per disarticolare la società civile e lanciare allarme  sociale ingiustificato, fino ad oggi, i disperati della società non hanno abboccato all’amo mettendo in atto azioni imitative.

La situazione si fa pesante. Monti, che nei suoi provvedimenti economici ha evitato di tassare i beni delle banche e i beni della chiesa cattolica pur di danneggiare la società civile, oggi si è incontrato con Ratzinger. E’ facile ipotizzare che abbia concordato un piano di aggressione ai principi Costituzionali della Repubblica Italiana al fine di introdurre i principi della monarchia assoluta nell’ordinamento democratico. Lo stesso piano che ha visto Giorgio Napolitano firmare, senza sollevare obiezione di incostituzionalità, il "Lodo Alfano" che introduceva nella Costituzione Democratica un principio proprio della monarchia assoluta per il quale il re (in questo caso il presidente del consiglio e altri) erano al di fuori e al di sopra della legge. Ha trasformato in legge il disprezzo che Giorgio Napolitano ha sempre avuto per i cittadini e in particolare per quei cittadini che hanno difeso la Costituzione dai tentativi di destabilizzazione messi in atto da quelli che Napolitano definisce "essere Istituzione". Questo progetto, che ha visto Napolitano coinvolto, è stato fatto fallire dalla Corte Costituzionale che ha ricordato a Giorgio Napolitano che lui e il Primo ministro è uguale al barbone che fa picchiare in questura o dai vigili urbani perché si è permesso di chiedere l'elemosina.  Ricordiamo come gli estremisti nazisti di Alfano, Maroni, Bossi, Pisanu, ecc. abbiano fatto passare leggi incostituzionali e di chiaro stampo ideologico nazista (come la legge sulla sicurezza + altre) che la Corte Costituzionale ha emendato in quanto incostituzionali, illegali e criminali nei loro effetti sui cittadini.
Pensare che Anna Maria Cancellieri, Paola Severino, abbiano intenzione di praticare macelli di polizia come unico metodo con cui affrontare i problemi sociali che loro dovrebbero risolvere, è del tutto legittimo specialmente da quando hanno voluto spostare la responsabilità delle imposte e delle tasse fatta da LORO e dal Parlamento della Repubblica all’Agenzia delle Entrate con una campagna stampa. Una campagna stampa voluta da Mario Monti anche se ufficialmente prende le distanze incontrando i vertici dell’Agenzia delle Entrate: se non l’avesse voluta lui avrebbe emesso provvedimenti contro quei giornali che fomentano l’aggressione all’Agenzia delle Entrate e a Equitalia.
Intanto, alla Safilo, altri 1000 operai sono dichiarati in esubero: saranno truffati come gli esodati? La Fornero profitterà della loro debolezza per rapinarli ulteriormente?

Il cristianesimo è annientamento della società civile in funzione della gloria del dio padrone; è la stessa cosa che praticherà Mario Monti, Anna Maria Cancellieri, Paola Severino, Profumo e un governo che non sa distinguere fra ossequio alle norme Costituzionali e ideologia nazista?
Perché i giornalisti non hanno chiesto a questi politici di sostanziare i loro allarmi sociali provando che quanto dicono non è finalizzato a lanciare allarme sociale e a porre le basi per l’annientamento sociale, ma ha elementi certi e sostanziali?
Perché Silvio Berlusconi non è ancora in galera? Se è vero che quel documento, dietro il quale si è nascosto per annientare la società civile e che ha voluto attribuire all’Europa (ce lo chiede l'Europa) ingannando e truffando i cittadini Italiani, lo ha voluto lui per aggredire i cittadini, perché la polizia al comando di Anna Maria Cancellieri non ha provveduto ad agire in merito?
L’impressione che Mario Monti stia preparando un colpo di Stato scimmiottando gli anni ’20 si basa su elementi solidi e sostanziali, come l’incontro di oggi col monarca assoluto Ratzinger.




13 maggio 2012
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784


Nessun commento:

Posta un commento