La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 19 giugno 2012

Il rito del Solstizio d’Estate della Religione Pagana al Bosco Sacro di Jesolo


La Federazione Pagana celebrerà il sito del Solstizio d'Estate presso il Bosco Sacro a Jesolo, Venezia.

Sabato 23 giugno presso il Bosco Sacro di Jesolo in provincia di Venezia si terrà, come ogni anno, da 10 anni a questa parte, il rito della conoscenza e della consapevolezza in occasione del Solstizio d’Estate.

Il Bosco Sacro a Jesolo, in Via Ca’ Gamba, settima traversa, è il luogo di culto della Religione Pagana che segue gli Dèi come soggetti di un mondo, inteso come crogiolo divino, che fonda e costruisce il proprio futuro. Ogni futuro. Sia un futuro sociale che un futuro oltre la morte del corpo fisico.

La libertà, intesa come ricerca continua di conoscenza e consapevolezza, è il senso indicato dal rito del Solstizio d’Estate.
Sull’Altare pagano sarà acceso il fuoco sacro della conoscenza e saranno recitati gli Inni agli Dèi che hanno fondato il presente in cui viviamo.

Saranno evocati gli Dèi in rappresentanza dell’intelligenza che noi, Esseri Umani, indichiamo negli “elementi” costituenti la materia:

Proteo; l’acqua della vita;

Zeus, l’Atmosfera come respiro dei viventi della Natura;

Rea, la Terra come intelligenza progetto e scopo della vita;

Hera come Consapevolezza della Natura e luce della vita dei nati nella Natura;

Ecate, come il cosmo e la luce di chi, con la conoscenza, ha trasformato la morte del corpo fisico in nascita del corpo luminoso;


Cinque Dèi che simboleggiano il mondo in cui viviamo come materia-energia.
Inoltre verrà declamato l’Inno al Fuoco, l’Inno della conoscenza e della consapevolezza di ogni Essere della Natura, e di ogni Essere Umano, nel nostro caso, che manifestando gli Dèi dentro di sé costruisce il dio che cresce dentro di lui in una continua ricerca di libertà.

I Pagani gireranno attorno al fuoco suonando i loro tamburi e invocando gli Dèi affinché affianchino i loro progetti e, quando il grande falò si abbasserà, i Pagani divideranno il fuoco e passeranno attraverso i fuochi come fecero i figli di Baal per ripulire i loro intenti nel loro cammino nell’eternità.


Nel Bosco Sacro saranno evocate le forze divine affinché affianchino i progetti degli Esseri Umani per costruire un futuro sociale migliore per i loro figli.

Come negli ultimi 10 anni, anche quest’anno, nel Bosco Sacro di Jesolo i Pagani, alimentando di emozioni gli Dèi dentro di loro, chiameranno gli Dèi del mondo per sorreggerci a vicenda in un comune cammino nell’infinito.

Le persone che parteciperanno dovranno essere sul posto entro e non oltre le 18.30. A quell’ora procederemo a sollevare le statue degli Dèi che nel cortile di casa indicheranno ai visitatori la presenza del Bosco Sacro quale luogo di culto della Federazione Pagana.
Il rito inizierà al tramonto, quando il sole cala dietro all’orizzonte e terminerà col ringraziamento a tutti, donne, uomini, animali, spiriti e Dèi che hanno partecipato.
Dopo di che i Pagani si ritroveranno in pizzeria per mangiare e chiacchierare.
Chi interviene al rito, se desidera passare fra i fuochi, deve presentarsi con scarpe adatte e non con le ciabatte da spiaggia.
Chi viene da fuori Jesolo, sappia che quel sabato ci saranno code di auto in direzione di Jesolo, pertanto è pregato di partire con largo anticipo.




19 giugno 2012
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784

Nessun commento:

Posta un commento