La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

giovedì 6 giugno 2013

Esiste una mafia degli appalti in Veneto, a Marghera?

Esiste una mafia degli appalti in Veneto, a Marghera?

 
E’ difficile dirlo.
Servono prove. Servono indagini e il fatto che esista o non esista va accertato dalla Polizia di Stato e dai Carabinieri.
D’altro canto, il termine mafia è un termine che evoca scenari  quasi stragisti, ma nell’immaginario sociale la mafia è fatta da un insieme di atteggiamenti ed atti intimidatori o prevaricatori che tendono ad assicurare ad alcuni profitti ingiustificati, lavoro nero o mazzette magari ottenuti da artigiani che, assicurando di fare un lavoro, fanno un danno per poi costringere il malcapitato a moltiplicare in maniera esponenziale le spese preventivate.

L’accertamento andrebbe fatto dalla Guardia di Finanza, dai carabinieri o dalla Polizia a seconda di come si vuole inquadrare la tipologia dei fatti, ma sta di fatto che la gravità non è data dalle cifre che possono essere definite, ma da appaltatori che con questi sistemi fanno una concorrenza sleale costringendo al fallimento di imprese più coerenti ed oneste e mettono in ansia i cittadini che si vedono costretti ad esborsi non preventivati o non discussi nelle assemblee di condominio.

Una sorta di ricatto messo in atto attraverso disagi e complicità delle quali si può essere all’oscuro, ma delle quali c’è sentore, dedotto dai fatti, e quanto meno un accentuato sospetto.

In un momento di crisi riuscire a trovare un po’ di lavoro è importante, ma usare la crisi per introdurre nei rapporti fra utenti ed imprese atti di disagio che possono configurarsi come delle vere e proprie estorsioni di tipo mafioso che, costringendo alcuni a cedere, costringono, di fatto, tutti gli altri a cedere significa mettere le persone in grande sofferenza dal momento che non possono fruire il tutta libertà del proprio spazio abitativo occupato oltre il limite del lecito.

Purtroppo, osserviamo che Carabinieri, Guardia di Finanza o Polizia ha ben altro da fare. Non si occupano dei problemi dei cittadini, aspettano che le situazioni sociali degenerino per gridare all’allarme mafia. Cosa vuoi che sia una piccola estorsione mascherata con un lavoro extra e con impalcature che occupano lo spazio più del dovuto?

E’ così che inizia la mafia. Non è detto che ciò sia, ma il sospetto è grande.
Puoi chiamare un “professionista” per sistemare delle finestre, ma come si definisce quel professionista quando usa la carta vetrata sul vetro? Uno che ti ha voluto danneggiare le finestre per assicurarsi un profitto maggiore....


Intanto il sospetto si fa pesante.... per chi è sottoposto a pressioni...

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo

Nessun commento:

Posta un commento