La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

martedì 15 ottobre 2013

Supplica a Bergoglio, detto Francesco, di non essere molesto.

La tecnica dei Gesuiti:
apparire "buoni" e macellare i popoli!
Bergoglio ha dichiarato il 14 ottobre 2013: 

Città del Vaticano, 14 ott. (LaPresse) - "Ogni cristiano è chiamato ad andare incontro agli altri, a dialogare con quelli che non la pensano come noi, con quelli che hanno un'altra fede, o che non hanno fede. Incontrare tutti, perché tutti abbiamo in comune l'essere creati a immagine e somiglianza di Dio. Possiamo andare incontro a tutti, senza paura e senza rinunciare alla nostra appartenenza". Così papa Francesco ricevendo in udienza i partecipanti alla Plenaria del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Tratto da:

Innanzi tutto supplico Bergoglio di non insultare i cittadini italiani: che lui ritenga di essere creato ad immagine e somiglianza del suo dio padrone, è un suo personale atto di fede, ma che lui pretenda di estendere la responsabilità criminale del suo dio padrone per i delitti che ha commesso contro l’umanità affermando che “tutti” sono creati ad immagine e somiglianza del suo padrone, questo desta indignazione, rabbia per l’insulto ricevuto. Io, con un criminale che pratica il genocidio, non ci voglio aver niente a che fare!

In secondo luogo consiglio Bergoglio di addestrare un po’ meglio i suoi servi nella sua dottrina, perché rompe piuttosto le palle essere insultati da cattolici che si vergognano di essere cattolici. D’accordo, hanno tutte le ragioni di vergognarsi del loro dio padrone e del loro Gesù visti i delitti commessi dal dio padrone, dal genocidio dei sacerdoti di Baal al massacro di Sodoma e Gomorra, al massacro dei bambini egiziani, al genocidio col diluvio universale, ecc. ecc. ai delitti commessi da Gesù, dalla pederastia per la quale fu arrestato, vedi vangelo di Marco, all’odio religioso manifestato con l’ordine di scannare chi non si mette in ginocchio davanti a lui, ecc.

La questione irritante è che, è scocciante trovare questi obbedienti a Bergoglio che mi mandano e-mail come queste: 

Da: Claudio B.
Inviato: martedì 15 ottobre 2013 16.19
A: claudiosimeoni@libero.it
Oggetto: Ciao

Claudio, come me, grande nome zoppicante.
Paolo di Tarso ha rovinato il vangelo, o meglio, il concilio di Nicea ha scelto la religione paolina alla fede evangelica.
Confronta il vangelo di Marco con le scempiaggini paoline e ti accorgerai di essere di fronte a due “cose” completamente diverse.
Pienezza di vita nei vangeli, miserabile religione in Paolo.
Paolo, se leggi gli atti degli apostoli, si converte alla fine della sua vita. Solo alla fine della vita ammette che Gesù Cristo ha ABOLITO la religione ma da quel momento non scrive più.
Incredibile, succede sempre così, il messaggio di base, amore incondizionato, le verità di base sono teologiche non materiali (Paolo rende il tutto materiale).
Paolo mai tentò di capire come aveva vissuto Gesù e perché era morto, se davvero esiste Dio, se la cosmologia dantesca fosse verità, Paolo sarebbe nel più schifoso dei cerchi infernali, lo paragono a Priebke. Ha ucciso i cristiani da giudeo, ha ucciso la fede da cristiano.

Le mie argomentazioni sono però un po’ diverse dalle tue e traggono spunto dai vangeli e dagli atti degli apostoli.

Ciao
Grazie
Claudio


E ancora:

Da: Claudio B.
Inviato: martedì 15 ottobre 2013 16.34
A: claudiosimeoni@libero.it
Oggetto: Povertà DI spirito

Su questo sbagli.
Ancora una volta la religione paolina distrugge il messaggio.
La cultura non centra un cavolo.
Il vuoto interiore è la via verso la verità assoluta, la percezione senza condizionamento.
Ma il vuoto interiore non centra con la presenza di cultura, istruzione …..

Ma povertà di spirito significa abbbassare il proprio livello di vita per alzare il livello di vita di chi sta peggio.
Tutte le altre beatitudini si rifanno a parole e avvenimenti dell’antico testamento.

Ti dico solo questo, beati i miti perché erediteranno la terra. Non vuol dire una beata fava. Giusto ?
I miti in realtà sono gli umiliati, coloro che, a causa della la società, oppure per propria responsabilità, non hanno più il pezzo di terra che consente di sfamare la propria famiglia. Gesù a queste persone sta dicendo che, se ci sarà povertà di spirito tra chi è più fortunato, non avranno più bisogno di un pezzo di terra, perché potranno godere dei frutti dell’intera terra.  Tutto è collegato al primo versetto. La religione però non poteva avallare il socialismo e allora ha falsificato i vangeli, ha inventato leggi assurde, ha ristabilito i dieci comandamenti.


---fine seconda e-mail---
  
Prendere in giro le persone per spacciare “speranza” equivale a spacciare eroina. Lo so che un magistrato non ti arresterà mai perché hai distrutto la struttura emotiva dei bambini al fine di trarne vantaggio, ma almeno, questi imbecilli, che non conoscono i rudimenti della teologia con cui avete macellato popoli in Europa, Africa e America Latina, vedi di rinchiuderteli nel Vaticano.

Col dovuto disprezzo nei confronti di chi tenta di legittimare il genocidio nei confronti del genere umano e non ha ancora chiesto scusa ai sacerdoti di Baal macellati dal codardo dio padrone dei cristiani. 


16 ottobre 2013
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784




Nessun commento:

Posta un commento