La Boje

La boje, la boje, teare che a va par sora! Ma mi no ghè sarò.

Il ragazzo con la rana

Il ragazzo con la rana
Muore il fanciullo e nasce l'adulto Umano; muore il girino e nasce l'adulto Rana. La Morte come nascita è ciò che i veneti hanno dimenticato. Per questo c'è crisi economica e angoscia sociale.

lunedì 13 marzo 2017

Il fallimento dei partiti di sinistra.

O nazismo o democrazia
Perché la “sinistra” politica italiana ha fallito?

Fallire significa non raggiungere le aspettative che l’attività politica prospettava.

C’è stato sicuramente una modificazione sociologica profonda del tessuto economico e sociale, ma il fallimento dei partiti politici non è dovuto alle modificazioni economico-sociali, il fallimento è dato dal modo col quale la “sinistra” politica guarda alla società e al mondo economico.

C’è una condizione ideologica che le persone di “sinistra” non tollerano ed è l’ideologia nazista, comunque veicolata.

In cosa consiste l’ideologia nazista e in che cosa consiste l’opposto all’ideologia nazista?

L’ideologia nazista è l’ideologia cristiana. Il nazismo si propone come “padrone degli uomini” esattamente come il dio cristiano pretende di essere il padrone degli uomini in quanto creatore degli uomini.

L’ideologia nazista ha la sua manifestazione estrema nei campi di sterminio. In uomini ridotti ad oggetto e costretti a diventare oggetti che si possono sterminare. Il cristianesimo ha la sua manifestazione estrema nell’attività di genocidio. Il dio dei cristiani si caratterizza perché distrugge l’umanità col diluvio universale, macella gli abitanti di Sodoma e Gomorra perché non fanno sesso come lui vuole, ordina di macellare uomini, donne e bambini delle città invase per il divertimento degli ebrei trasformando gli uomini e le donne in oggetti di possesso che si possono sterminare. Il cristianesimo ha nel Gesù il super uomo nazista, il padrone degli uomini, in quanto dio padrone, e ordina di scannare, sgozzare, chiunque non lo riconosca come il padrone degli uomini.

L’ideologia nazista ha la sua manifestazione emotiva coinvolgente nel populismo, nell’ideologia del Volk, della razza ariana, esattamente come l’ebraismo ha l’ideologia del popolo eletto e i cristiani il popolo di dio. Razza ariana, popolo eletto e popolo di dio, si ritengono in diritto di sterminare tutti gli altri. In questo modo il popolo eletto e il popolo di dio vanno di genocidio in genocidio, dagli eretici ai popoli nativi nord-americani, agli indios, ai popoli africani, ai popoli asiatici. Esattamente come la bibbia racconta come il popolo eletto obbedisce all’ordine del suo dio di sterminare uomini, donne e bambini di ogni città: come sta facendo con i Palestinesi oggi. Ne distruggono la cultura, li infilano nei campi di concentramento e negano loro la vita in nome del dio creatore.

La manifestazione emotiva dell’ideologia nazista consiste nel rendere partecipe alla grande missione della razza ariana, del popolo eletto o del popolo di dio, tutti coloro che appartengono alla razza ariana, al popolo di dio o al popolo eletto. Il pezzente disperato si sente parte del popolo eletto, della razza ariana, del popolo di dio e urla il suo desiderio di crociata contro chi non appartiene al popolo eletto, al popolo di dio o alla razza ariana. Mette in atto linciaggi contro i neri, gli extracomunitari, i Rom.

Il fallimento della “sinistra” consiste nell’aver partecipato a questo gioco e gestendo, per conto del popolo eletto, della razza ariana o del popolo di dio, i disperati sociali che, all’interno del popolo eletto, della razza ariana o del popolo di dio, cercano migliori condizioni d’esistenza partecipando alla razza ariana, al popolo eletto o al popolo di dio.

Ai politici di sinistra, della democrazia non è mi interessato nulla. La democrazia non era l’oggetto con cui organizzare la società, ma era il sistema per giustificare chi attribuiva a sé stesso il diritto di dominare il volk, il popolo di dio, il popolo eletto o la razza ariana, la libertà di dominare il popolo di dio, il popolo eletto o la razza ariana.

Mentre nel popolo eletto, nel popolo di dio, nella razza ariana, chi accusa la gerarchia deve dimostrare le accuse; nella democrazia è la gerarchia che deve dimostrare di essere limpida e di ottemperare ai propri doveri davanti ad ogni accusa o ad ogni richiesta.

Per i politici di “sinistra”, la democrazia della Costituzione della Repubblica non imponeva doveri alle Istituzioni nei confronti dei cittadini, ma imponeva ai cittadini di riconoscersi nel popolo eletto, nella razza ariana, nel popolo di dio. Imponeva loro di essere obbedienti “con tutto il loro corpo e con tutta la loro anima”.

I politici di “sinistra”, per ingraziarsi chi dominava il popolo eletto, la razza ariana o il popolo di dio, acconsentirono affinché i dominatori potessero mettere i bambini in camicia nera, in ginocchio davanti al crocifisso, venissero circoncisi e costretti  a veicolare le loro emozioni in quel delirio di onnipotenza nazista qual è la razza ariana, il popolo di dio o il popolo eletto perché resi incapaci di affrontare le condizioni e le contraddizioni della loro esistenza.

Dovevano rinunciare al controllo del loro corpo. Il sesso andava condannato, l’aborto condannato, il divorzio condannato, la libertà di cura condannata, la necessità dell’eutanasia condannata. I loro corpi erano proprietà del Volk, della razza ariana, del popolo di dio o del popolo eletto. Era la gerarchia del Volk, della razza ariana, del popolo di dio o del popolo eletto che erano proprietari dei loro corpi e dei loro figli trasformati in oggetti di possesso e privi di diritti giuridici (dovevano onorare il padre e la madre).

La società nazista non è una società che riconosce il valore sociale dell’individuo, ma è una società che si deve appropriare dell’individuo costringendolo ad agire in quanto popolo eletto, razza ariana, o popolo di dio.

In questo modo si permise ai nazisti, agli ebrei e ai cristiani di separare l’infanzia dalla società, rinchiuderla in un ghetto per meglio condizionarne le emozioni in funzione di un possibile uso sia per sterminare i non appartenenti alla razza ariana, al popolo di dio o al popolo eletto, sia per renderli oggetti d’uso e infilarli in qualche campo di sterminio per la gloria di un popolo eletto, di un popolo di dio o di una razza ariana.

Questo gioco, a cui hanno partecipato i “partiti di sinistra” rivelandosi nella pratica spesso più distruttivi di partiti nazisti di destra (che spesso si definiscono eufemisticamente moderati) quando agiscono nella struttura emotiva delle società vengono elettoralmente promossi con una valanga di voti perché esprimono l’attesa di un cambiamento delle condizioni di vita della parte più soffrente del popolo eletto, della razza ariana o del popolo di dio. Quando quegli elettori popolo di dio, razza ariana o popolo eletto si rendono conto che nessun Gesù arriverà con grade potenza dalle nubi mentre le stelle cadranno sulla terra, si rivolgeranno a coloro che prometteranno loro campi di sterminio con i quali distruggere l’altro che mette in discussione il popolo eletto, la razza ariana o il popolo di dio esattamente come fa Salvini nel proclamare lo sterminio degli extracomunitari ( o nel ributtarli a mare, che è la stessa cosa).

I partiti di “sinistra” vengono fatti passare, dalla propaganda dei partiti di destra, come “buonisti” perché nella loro propaganda sacrificherebbero le condizioni di vita degli Italiani (nel nostro caso) per favorire gli extracomunitari che, per loro, dovrebbero essere ammazzati o rispediti nei paesi d’origine.

In realtà l’ideologia nazista del popolo eletto, del popolo di dio, della razza ariana, per legittimare il suo controllo, procede a distruggere la capacità culturale dei figli del popolo che domina. I figli di Italiani hanno subito, dai partiti di destra, dalla democrazia cristiana, i socialisti, Forza Italia, Lega nord, la distruzione della struttura culturale e sono incapaci di affrontare i problemi sociali da sé stessi e per sé stessi. Proprio questa incapacità ha portato gli imprenditori della confindustria a sostituire gli italiani con gli extracomunitari che, vivendo in condizioni economiche più povere, garantiscono alla confindustria un maggior profitto pur in una situazione in cui la confindustria sta distruggendo la struttura economica del paese.

La distruzione della struttura economica del paese, voluta dalla Democrazia Cristian, Forza Italia, i socialisti di Craxi, la destra di Almirante, Fini e Storace, la lega Nord di Bossi, Maroni e Salvini, ha messo in atto un processo di distruzione sociale e culturale del paese coinvolgendo i partiti di “sinistra” che si sono schierati con i partiti di destra per favorire banche e confindustria in nome del popolo eletto, del popolo di dio o della razza ariana.

Fuori da tutto questo è rimasta una Costituzione che è sempre stata negata salvo per garantire ai nazisti, i gestori del popolo eletto, della razza ariana o del popolo di dio, quei diritti di aggressione, offesa, impoverimento delle persone funzionali ai loro progetti di dominio.

L’articolo uno della Costituzione si può distruggere come si vuole da parte dei padroni del popolo eletto, del popolo di dio o della razza ariana. Le persone si possono precarizzare senza che questo danneggi la Costituzione. La libertà di stampa si può impedire (quando e come serve) per garantire il dominio del popolo eletto, della razza ariana e del popolo di dio. La libertà religiosa viene offesa e i religiosi diversi dal popolo eletto, dal popolo di dio o della razza ariana possono essere aggrediti. La libertà di parola esiste solo per Salvini che spinge al razzismo e all’odio sociale e un ministro Minniti offende i cittadini facendo loro puntare le pistole della Polizia di Stato alla testa affinché non manifestino le loro idee funzionali alla Costituzione della Repubblica.

I partiti di “sinistra” hanno partecipato al gioco del popolo eletto, della razza ariana, del popolo di dio imponendo i modelli sociali del popolo eletto, della razza ariana o del popolo di dio mediante bande di poliziotti che bastonano e torturano i cittadini che pretendono di agire in funzione del dettato Costituzionale.

Le persone di “sinistra” hanno una maggiore sensibilità emotiva e anche se spesso si fanno ingannare dall’apparire di qualcuno, come Matteo Renzi, che si dipinge come “uomo del destino”, l’Hitler di turno, non sono come le persone di destra che amano il loro Hitler sia che si chiami Mussolini o Silvio Berlusconi.

Questo è il motivo del fallimento dei partiti di “sinistra”. In fondo, in Italia, non ci sono mai stati partiti di “sinistra”, ma solo partiti nazisti che hanno partecipato al gioco del popolo eletto, della razza ariana, del popolo di dio.

Non c’è differenza fra Aldo Moro e Berlinguer: entrambi, in nome del volk, della razza ariana, del popolo di dio o del popolo eletto, consegnano i bambini alle gerarchie cattoliche affinché ne manipolino la struttura emotiva impedendo loro di trasformarsi in cittadini consapevoli della Costituzione.

Non c’è differenza fra Partito Comunista e Democrazia Cristiana: entrambi praticano la tortura nei confronti degli arrestati ed entrambi finanziano le scuole private contro il diritto Costituzionale. Entrambi impongono ai cittadini la morale del popolo eletto, della razza ariana o del popolo di dio.

Non c’è differenza fra la bicamerale di D’Alema e Berlusconi  e l’attacco alla Costituzione di Matteo Renzi. Non c’è differenza fra il “porcellum” e l’“Italicum”. Sono provvedimenti nazisti, propri del controllo del popolo eletto, del popolo di dio, della razza ariana che riportano una struttura democratica in un regime a monarchia assoluta proprio del Vaticano.

E tutto questo è sorretto dalle torture che i cittadini italiani subiscono da una Polizia di Stato che li minaccia col crocifisso: il simbolo del popolo di dio che è la stessa cosa della razza ariana e del popolo eletto.

Questo è il motivo del fallimento dei “partiti di sinistra” in Italia. Questo è lo stesso motivo del fallimento dei “partiti di destra”. Quando l’uomo del destino, venuto dalle nubi con grande potenza, svela la sua miseri aideologica e morale, le persone corrono a cercare un altro uomo del destino che rinnovi la loro illusione.

Eppure, basterebbe attuare il dettato Costituzionale nella direzione imposta dalla Costituzione della Repubblica e il partito che la mettesse in atto, anche se all’inizio sarà debole rispetto ai partiti dell’uomo del destino, del superuomo unto del “signore”, potrà lavorare per costruire un futuro sociale.

Per farlo servono uomini, non nazisti come Aldo Moro, Berlinguer, Prodi, D’Alema, Matteo Renzi, Beppe Grillo, Silvio Berlusconi, Matteo Salvini o teppaglia simile che fanno della distruzione sociale il loro ideale politico.

Quando l’uomo del Volk dice che l’altro va aggredito, in realtà sta aggredendo i cittadini del suo stesso paese. Quando il dio di ebrei e cristiani ordina di macellare chi non si mette in ginocchio non sta distruggendo solo chi viene macellato, ma anche i macellai.


Claudio Simeoni

Nessun commento:

Posta un commento